Categoria: 

SICILIA VOLCANO TRAIL 24 APRILE - 01 MAGGIO 2011

Maurizio Torri
16/10/2010

IN SICILIA GIA' SI PENSA ALL'EDIZIONE 2011 DEL VOLCANO TRAIL:

Una corsa estrema nel cuore del Mediterraneo. Una corsa nella natura per scalare i più alti vulcani attivi d'Europa: lo Stromboli e l'Etna. Tra mare e montagna, nella splendida cornice delle Isole Eolie e del Massiccio dell'Etna

Il Sicilia Volcano Trail è una corsa a tappe cronometrata individuale, aperta a uomini e donne d'età non inferiore a 18 anni. L'intero percorso coprirà 94 km, con un dislivello positivo complessivo di 4670 mt. Il Trail è diviso in 5 tappe cronometrate. Le tappe seguono generalmente sentieri battuti. I numero di concorrenti è limitato a 50 partecipanti e 20 accompagnatori.

Rendez-vous: è responsabilità personale di ciascun concorrente arrivare in tempo al punto di incontro a Catania alle ore 12h00. In caso di ritardo, è obbligatorio informare gli organizzatori. Ogni ritardo non giustificato comporterà la squalifica del corridore, senza alcun rimborso.

Documenti: obbligatorio presentare il certificato medico di idoneità rilasciato da un centro di medicina dello sport con prova da sforzo o il tesseramento FIDAL, in caso contrario, non sarà consegnato il pettorale. Nessun certificato è richiesto invece per gli accompagnatori.

Equipaggiamento:

- scarpe da Trail running per la corsa su terreni accidentati, sull'Etna sono previsti passaggi sulla neve

- camel bak o cintura porta bidone (2 litri)

- una felpa o un pile

- giacca a vento (sull'Etna le temperature possono scendere sotto lo zero)

- cappellino di lana e guanti

- ghette per la sabbia, sullo Stromboli e sull'Etna si affrontano discese molto ripide su sabbia vulcanica.

- magliettine in tessuto tecnico adatto, tipo antisudore.

- integratori salini, frutta disidratata e barrette energetiche

- tappi per orecchie anti-russatori

- collirio, burro cacao, crema solare protettiva, vasellina

- occhiali da sole con lenti antiriflesso

- occhiali tipo motociclista (da usarsi in caso di vento)

- un fischietto e un kit di pronto soccorso

- bastoncini da marcia consigliati

- costume e ciabatte

- cerotti tipo Compeed ed farmaci personali, incluse pillole per il mal di mare.

- lampada frontale

Bagagli:

il trasferimento bagagli è organizzato con gli hotel. Tuttavia si devono necessariamente affrontare alcuni brevi spostamenti a piedi per cui raccomandiamo un borsone grande con rotelle e uno zainetto. Consigliamo di tenere il necessario per la gara (scarpe, pantaloncini, maglietta, camel bak) nello zainetto in aereo come bagaglio a mano. Purtroppo spesso i bagagli vengono smarriti e si recuperano dopo alcuni giorni...

Clima:

E' questo l'elemento di maggiore incertezza. Il periodo scelto dovrebbe garantirci buone condizioni, con temperature diurne anche intorno ai 25° gradi. Durante le ore notturne e sull'Etna le temperature possono essere molto basse. A fine aprile sono anche probabili piogge. Tuttavia quasi sempre i più temerari riescono a fare il bagno a mare (temperatura circa 20°).

Statuto dell'ambiente:

proteggere l'ambiente è una delle preoccupazioni dell'organizzazione. Ogni carta o rifiuto buttato volontariamente comporterà una penalità di 1 ora la prima volta e l'eliminazione diretta in caso di recidività.

Statuto di solidarietà:

obbliga a portare assistenza a qualsiasi corridore in difficoltà fino all'arrivo di un membro dell'organizzazione. I corridori che portano assistenza dovranno misurare essi stessi il tempo passato in assistenza e questo tempo sarà loro scontato dal direttore della corsa alla fine della tappa. Essi riceveranno, inoltre, un bonus di un minuto per ogni 5 minuti trascorsi per assistenza. Il non rispetto o una cattiva interpretazione volontaria dello Statuto comporta l'eliminazione.

Programma trekking per gli accompagnatori:

per chi vuole seguire gli atleti durante la corsa è stato studiato un programma parallelo di trekking condotto da una guida naturalistica durante tutta la settimana. Si percorreranno gli stessi tracciati di gara in misura ridotta, ma ciò permetterà di godere delle bellezze del paesaggio, salire in cima ai vulcani e di assistere al passaggio degli atleti.

Modifiche al programma:

l'itinerario proposto non è parte contrattuale e potrà essere modificato dagli organizzatori in caso di avverse condizioni meteo e/o vulcanologiche. Nessun rimborso è previsto in caso di annullamento di una o più tappe in cima ai vulcani per le suddette motivazioni.

CLICCA QUI X MAGGIORI INFORMAZIONI

Aggiungi un commento