.

Categoria: 

MARATHON DU MONT BLANC 2019 - CHAMONIX (FRA)

Sottotitolo: 
Il Golden Trail Series Circuit ha una nuova stella....

1/7/2019
Tags: 
marathon du mont blanc
davide magnini
trail running
Chamonix
nadir maguet
silvia rampazzo
martina valmassoi

Ennesimo exploit di Davide Magnini. Maguet & Rampazzo secondi. Sulla 90k argento griffato Valmassoi.....

 

Dicono che una rondine non faccia primavera, ma dopo Limone e Chamonix ora bisogna riconoscere che il “golden boy” dello scialpinismo italiano è un campione a 360°; un campione che tutto il mondo ci invidia.

 

In primavera una prima fiammata l’aveva data nella prova di selezione per i campionati europei di corsa in montagna. Se in quella occasione a fare i conti con il “Piccolo Grande Magno” erano state le punte di diamante del mountain running italiano, all’ombra del Bianco si sono definitivamente inchinati al suo valore anche i boss  di Golden Trail Series. Presenti e  assenti visto che a parlare non è solo la classifica, ma anche il crono finale. Un crono mozzafiato.

 

Una edizione da ricordare quella della Marathon du Mont Blanc. Dopo l’argento veneto di Martina Valmassoi sulla 90k,  gli scialpinisti italiani Davide Magnini e Nadir Maguet hanno dato spettacolo con un primo e secondo posto da incorniciare. Super anche Silvia Rampazzo, 2ª nella gara in rosa.

 

 

 

 

 

Per il trentino della val di Sole un crono finale di 3h47.13. Secondo posto in rimonta per Nadir Maguet che, ancora una volta si conferma fortissimo runner (3h54.26). S ul podio con loro anche il polacco Przedwojewski in 3h56.15.

 

Nella gara femminile la nostra Silvia Rampazzo ha corso da vera campionessa. Ripresa la spagnola Azara Garcia, sembrava lanciata verso il successo. Peccato che, verso la Flegere, Ruth Croft - già vincitrice delle Golden Trail Series 2018 – abbia dato la stoccata finale e vinto in 4h34.44. Silvia Rampazzo si prende la 2ª piazza 4h37.57, mentre la Evergsdal è 3ª in 4h38.30.

 

Dopo lo spettacolo di Zegama e Chamonix, next stop… Canazei!!!

 

(Foto by Martina Valmassoi)

 

Aggiungi un commento