Categoria: 

STAVA SKYRACE 2014 - TESERO (TN)

Sottotitolo: 
Paolo Bert vince la gara trentina e mette in tasca punti preziosi. VIDEO, TUTTE LE FOTO & CLASSIFICHE ON LINE!!!

Redazione
6/7/2014
Tags: 
risultati
foto
classifiche
stava
skyrace
2014
tesero

Doppia valenza per la gara trentina valevole come tappa di Italian Series e come prova del circuito la Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup...Paolo

Paolo Bert come da pronostico vince la Stava 2014. Secondo un funnanbolico Fabio Bazzana. Terzo il ragazzo di caza Christian Varesco. A seguire Alessandro Follador e MIchele Tavernaro. Al femminile dominio di Nadia Scola che vince su Wiktoria Pejak e Dimitra Teocharis. Quarta Chiara Gianola

 

Giusto il tempo di mettere di annunciare gli arrivi dell’entusiasmante vertical del Cornon e a prendersi le luci della ribalta è stata la Stava Sky Race, la più combattuta di sempre nelle nove edizioni, come ha sottolineato il direttore sportivo dell’evento Massimo Dondio. Una sfida impegnativa sul tradizionale percorso di 24,930 metri con le due ascese frantumatrici di gambe al Monte Cornon e al Monte Agnello e con un dislivello complessivo di 4250 metri, che ha celebrato due nomi nuovi che vanno ad aggiungersi ad un albo d’oro particolarmente importante. Vittorie perentorie dunque per il piemontese Paolo Bert e per la fassana Nadia Scola, entrambi portacolori del Team La Sportiva.

 

 


L’atleta di Pinerolo, sul podio di Tesero anche lo scorso anno, ha costruito la sua vittoria sulla salita che portava ai 2358 metri del Monte Agnello, quando è riuscito a staccare gli altri due compagni di fuga Alessandro Follador e Christian Varesco. Nella prima ascesa ai 2150 metri del Monte Cornon era però il falcadino Follador a fare l’andatura, seguito appunto da Bert, dall’orobico Fabio Bazzana e dall’altro piemontese Rolando Piana. Nella seconda salita il primo colpo di scena arriva da Bazzana, che cade, rompe un bastoncino e perde secondi preziosi, mentre Follador, il sorprendente skyrunner di casa Varesco e Bert allungano. Sulla suggestiva cresta che porta al Monte Agnello ecco che il piemontese del team La Sportiva infligge l’attacco decisivo, scrollandosi di dosso i validi avversari. Sul punto più alto della gara Bert transita con oltre 2 minuti di vantaggio su Varesco, mentre Follador inizia a perdere t erreno e il primierotto Michele Tavernaro recupera ed è quarto a circa tre minuti. Posizioni di vertice che non cambiano nel saliscendi fino al Doss dei Branchi, da dove inizia l’impegnativa discesa verso il traguardo di Tesero, dove Paolo Bert riesce a gestire il suo vantaggio, tagliando il traguardo con il tempo di 2h25’10”, ma dove soprattutto l’orobico Bazzana si rende autore di una rimonta strepitosa, superando prima Piana, quindi Follador e pure Varesco, e chiudendo a soli 42 secondi dal vincitore. Terzo posto e primo podio nella gara di casa centrando il sogno di una vita per Christian Varesco, a 1’03”, mentre Follador arriva sfinito in quarta piazza a 2’57”, e a seguire Michele Tavernaro (con un distacco di 3’06”), Rolando Piana a 6’27”, Paolo Longo a 9’47”, Nicola Giovanelli a 10’12”.

 


Perentoria pure l’affermazione della fassana di Moena Nadia Scola, che si è iscritta alla Stava Sky Race solamente un’ora prima dello start, perché libera inaspettatamente dall’impegno lavorativo ed addirittura sul gradino più alto del podio per la prima volta in questa gara. Grazie ad un approccio fondamentalmente disinteressato è riuscita ad esprimersi al meglio, partendo senza forzare e progressivamente aumentando il ritmo, superando le avversarie nell’ascesa del Monte Agnello, per poi mantenere la leadership sino al traguardo: 3h07’47” il suo tempo. La piazza d’onore invece è stata combattuta sino alla discesa finale con Wiktoria Piejak, seconda a 5’13” dalla Scola e Dimitra Teocharis terza a 5’55”. Quarto posto poi per Chiara Gianola e quinta Ester Scotti.

 

CLICCA QUI X E CLASSIFICHE!!

 

CLICCA QUI X VEDERE LA PRIMA GALLERY DI SKY & VERTICAL!!!

 

CLICCA QUI X VEDELE LA SECONDA GALLERY DI SKY & VERTICAL!!

 

 

 

 

Commenti

BRAVISSIMO BAZZANA anche senza un bastoncino!

grandissimi tutti, organizzazione impeccabile, penso una delle più belle sky nel giro nazionale, grazie ai volontari e ai responsabili dei ristori, da rifare !!

un Paolo Bert sopra le righe, questa è stata una vera sky, combattuta dall'inizio alla fine, tiratissima, un Bazzana mai domo che soffre un po' a metà gara ma poi sfodera il solito suo grande finale, fra le donne una Scola superlativa !! Organizzazione Top !! Grazie per la grande giornata di sport !!

peccato che non ci siano le foto di tutti i partecipanti, è la nota negativa di una manifestazione eccellente, un servizio perfetto e dettagliato, gara da rifare, mi prenoto per l'edizione 2015 !!

grazie a tutti coloro hanno partecipato a questa nona edizione della Stava Skyrace e alla quarta del Verticale del Cornon, e non parliamo di livello di qualità basso, ognuno sceglie la competizione che più gli va a genio, a Tesero erano presenti degli ottimi skyrunner che si sono dati battaglia dal primo all'ultimo metro, forse la più bella edizione, quella più combattuta, e alla fine la soddisfazione di noi organizzatori è quella di vedere le facce felici degli atleti,felici di aver terminato la propria fatica, parecchi nuovi skyrunner presenti, alla loro prima gara, che non stavano più nella pelle per aver portato a termine la loro impresa, grazie a tutti, ai volontari sul percorso, in zona arrivo, ai ristori, una due giorni di grande sport iniziata con i più piccoli, arrivederci a tutti alla decima edizione, con la stessa voglia e lo stesso spirito !!

Aggiungi un commento