Categoria: 

Presentata ufficialmente la Stralunata 2009

Maurizio Torri
15/12/2008

Sicorrerà il prossimo 11 febbraio la più bella vertical del circuito Alpi Centrali

Stralunata, gara di Coppa Alpi solo sulla carta. In programma per il prossimo 11 febbraio sulle piste dell’Aprica, la 4ª edizione di questa vertical avrà confini lombardi solo sulla carta. L’obiettivo dichiarato è fare esperienza per poi ambire a circuiti nazionali ed internazionali. Di questo e molto altro si è parlato nella conferenza stampa tenutasi questa mattina a Sondrio presso la sala Besta della locale Banca Popolare. «Nelle due precedenti edizioni siamo cresciuti molto, ma sappiamo di avere ulteriori margini di miglioramento - ha esordito il presidente dell’Associazione Sportiva Stralunata Ivano Murada -. Il fatto che si sia creato un club con il nome della manifestazione è un chiaro sintomo di quanto si creda nelle potenzialità dell’evento. Per il 2009 saremo prova finale del Circuito di Coppa Alpi Centrali, 2ª tappa dello Skiathlon delle Orobie ed avremo abbinata alla kermesse scialpinistica una ciaspolata». Tante novità, ma anche importanti conferme: «Manterremo la formula itinerante per dare lustro all’intero comprensorio. Teatro della terza edizione saranno le piste che dal piazzale della Magnolta (1200mslm), portano sino al lago Palabione (2109mslm)». Alle sue parole hanno fatto eco quelle del sindaco Carla Cioccarelli: «Credo molto nella Stralunata e spero vivamente che possa continuare a crescere anno dopo anno. Il bello di questa gara è che, senza entrare in contrasto con lo sci da discesa, promuove delle discipline che allargano la gamma degli sport invernali praticabili sul territorio. Per questo, da parte nostra, massima disponibilità di strutture per puntare tutti insieme all’ennesima buona riuscita dell’evento». Tra gli enti schierati al fianco della nuova associazione sportiva vi è anche la Comunità montana di Tirano, rappresentata dall’assessore allo sport Dino Negri: «L’abbinamento della prova scialpinistica alla ciaspolata è indubbiamente una bella vetrina per questa disciplina in costante crescita di gradimento da parte di nuovi fruitori invernali della montagna. A livello di CM crediamo molto nella promozione di questi sport ecocompatibili». Come ci crede pure la sezione CAI del presidente Luigino Negri: «Abbiamo colto al volo l’invito degli organizzatori della stralunata di abbinare il giro con le ciaspole alla Stralunata; sinceramente non avremmo potuto trovare partner migliore per proporre a chi non sa sciare di avvicinarsi alla montagna nel periodo invernale». Menzione d’obbligo per l’edizione 2009, la possibilità di seguire dal vivo la manifestazione anche per i supporter: «La cosa non è ancora ufficiale al 100%, ma faremo il possibile per allungare l’orario di apertura impianti e permettere agli appassionati di salire in quota». Ad annunciare la proposta è stato Domenico Cioccarelli, amministratore delegato della SIBA. «Sia la società che rappresento che le altre presenti nel comprensorio sono ben liete di mettere a disposizione impianti e uomini per la Stralunata – ha continuato -. Il motivo? Crediamo che la crescita dell’evento sia un bene per tutto il paese». Maurizio Torri

Aggiungi un commento