.

Categoria: 

Pierra Menta, la 2ª tappa si tinge d'Azzurro

Maurizio Torri
13/3/2009

Con primo e secondo posto maschile sia di tappa che in classifica generele i ragazzi di Conta fanno la voce grossa... Al femminile già da ieri si corre per il secondo posto: Martinelli & Pedranzini sono imprendibili!!!

Italia sopra le righe alla seconda giornata della Pierra. I ragazzi di Emanuel Conta hanno stravinto imponendo abissali distacchi ai diretti avversari. E al femminile? “Senza Parole”. Già, perché le due campionesse bormine sono state accolte con la famosa canzone di Vasco Rossi all’arrivo della Planay.
Per loro ennesima sigillo sulle nevi francesi di Areches e altri minuti di vantaggio sulle dirette avversarie. In verità, la seconda tappa della Pierra ha lasciato davvero i padroni di casa “senza parole”. Come giustificare altrimenti il successo di giornata griffato Manfred Reichegger – Dennis Brunod e il secondo di Denis Trento – Matteo Eydallin. Tutti gli altri indietro anni luce. Peccato che tra loro vi siano pure i nostri Guido Giacomelli – Lorenzo Holzknecht.
Dopo una prima parte di gara con i primi, il gran caldo e lunghi pianoni in quota hanno infatti piegato il secondo dei due. Nella lista di chi ha fatto davvero fatica va citato il bormino Daniele Pedrini. Subito in affanno, il portacolori dello Sci Club Alta Valtellina ha davvero stretto i denti per non pregiudicare la bella prova di giovedì. Chi invece non conosce giornate no è la rodata coppia Martinelli – Pedranzini.
Tirando un primo bilancio in corsa Roberta Pedranzini non ha dubbi: «Non avremmo potuto chiedere di più in questa due giorni: siamo prime con un bel margine e anche al maschile una super Italia sta dando spettacolo. Speriamo solo di continuare su questa linea, ma alla Pierra Menta è impossibile fare previsioni. Ogni giorno ci attendono gare durissime su nevi crostose e con passaggi esposti. Qui l’inconveniente è sempre dietro l’angolo».
Un primo bilancio lo abbiamo chiesto pure ad Emanuel Conta: «Cosa devo dire; oggi è andata benissimo ma con queste prove lunghe la batosta è dietro l’angolo. I francesi non sono gli ultimi arrivati e venderanno cara la pelle».
Classifica Donne: 1. Roberta Pedranzini - Francesca Martinelli (ITA); 2. Séverine Pont - Gabrielle Magnenant (SUI); 3. Véronique Lathuraz - Leatitia Roux (FRA); 4. Gloriana Pellissier - Corinne Clos (ITA). Classifica Uomini: 1. Dennis Brunod - Manfred Reichegger (ITA) 3h17'53”; 2. Matteo Eydallin - Denis Trento (IT) + 30"; 3. Florent Perrier - Yannick Buffet (FRA) + 3'48; 4. Guido Giacomelli - Lorenzo Holzknecht + 5'44”.

Aggiungi un commento