Categoria: 

ISMF SKIMOUNTAINEERING WORLD CUP 2019 – ANDORRA

Sottotitolo: 
Werner & Kreuzer imbattibili nella vertical race. Foto & Classifiche!!

27/1/2019
Tags: 
ismf skimountaineering world cup 2019
andorra
arcalis
ordino
classifiche
foto

L'Italia si difende con i podi assoluti di Antonioli & De Silvestro. Bene pure gli juniores Guichardaz - Bertolina e la under 23 Giulia Murada....

In Andorra dominio svizzero nella Vertical Race. Doppia vittoria per Werner Marti e Victoria Kreuzer. Tra gli Junior vittoria per lo svizzero Aurélien Gay e Ekaterina Osichkina.

Ismf Skimountaineering World Cup atto quarto. Giusto il tempo di recuperare le energie dopo una combattutissima prova individuale, che questa mattina il gotha mondiale dello scialpinismo è tornato a indossare il pettorale per una nuova gara di coppa.

Dalla stazione di Arcalis, il popolo delle “pelli” si è trasferito nel comprensorio sciistico di Arsinal per una delle vertical più belle e seguite di tutta la stagione. Ormai entrata nel tessuto sociale  andorrano, la kermesse di Ordino ha richiamato a bordo pista centinaia di appassionati che, con il loro calore, hanno spinto i concorrenti dal primo all’ultimo metro.

Il classico tracciato proposto dallo staff di Carlo Ferrari prevedeva un dislivello positivo di 730 metri per gli atleti della categoria assoluta e per gli juniores. Le ragazze più giovani della categoria junior si sono invece confrontate lungo un tracciato più breve con 465 metri di dislivello. Conclusa la prova open con tantissimi scialpinisti locali, i riflettori si sono accesi sui big della specialità provenienti da 13 differenti nazioni.

 

 

Pronti, via e i ritmi sono subito stati altissimi. Michele Boscacci e Robert Antonioli provano a forzare il ritmo con Marti e Bonnet sulle loro code, a circa metà gara Marti rompe gli indugi e di prepotenza prende la prima posizione. Alle sue spalle i due italiani si staccano, mentre il connazionale Bonnet cerca di tornare sul compagno di squadra. Quando i due in lontananza vedono gli archi d’arrivo funestati dalle raffiche di vento sono spalla a spalla, ogni tanto si girano per controllare il rientro di Antonioli. Marti negli ultimi 100 metri scatta lasciando sul posto Bonnet  e tagliando il traguardo con il tempo di 27’39’’. Bonnet conferma la seconda posizione con soli 4 secondi di ritardo. Robert Antonioli invece è terzo in 28’07’’.

 

 

Nella gara in rosa, pronostici della vigilia ampiamente rispettati con la svizzera Victoria Kreuzer che ha fatto valere le proprie doti da verticalista e la propria freschezza atletica portando a casa punti pesanti per il successo finale di specialità con il tempo di 34’24’’. In seconda posizione si classifica Claudia Galicia Cotrina mentre Alba De Silvestro chiude in terza posizione.
Per quanto riguarda infine la gara juniores, a salire sul gradino più alto del podio sono stati lo svizzero Aurélien Gay e Ekaterina Osichkina. Tra gli uomini Sebastien Guichardaz e Patrick Perreten sono rispettivamente secondo e terzo. Nella classifica femminile la seconda piazza è di Samantha Bertolina mentre Malaurie Mattana è terza.
Negli Under 23 vittoria per Giulia Murada e Maximilien Drion.
Messa in archivio la due giorni andorrana, il circuito di coppa farà ora scalo sulle nevi francesi di Le Dèvoluy ove sono previste due gare: individual e sprint.

 

Clica qui pr le foto by Maurizio Torri

 

Clicca qui per le classifiche!!

 

Aggiungi un commento