Karpos

GIL PINTARELLI NUOVO TEAM MANAGER CRAZY

Sottotitolo: 
Una nuova avventura professionale per il forte skyrunner trentino…

1/11/2020
Tags: 
gil pintarelli
crazy
team race
dna race
scialpinismo
skialp
skyrunning
trail running

Il progetto race di Crazy, partito negli anni ’90, permette di affiancare gli atleti e creare capi di abbigliamento seguendo la filosofia Fast & Light....

In una stagione di grandi incertezze, Crazy rilancia confermando il “team race”e inserendo una nuova figura che seguirà gli atleti nella stagione invernale e estiva. «Ci stiamo apprestando a inverno dalle mille incognite e poche certezze – ha dichiarato Luca Salini, Ceo della maison valtellinese -, ma nonostante tutto Crazy continua a credere nel rapporto tra azienda e atleti. Il progetto race, partito negli anni ’90, permette di affiancare gli atleti e creare capi di abbigliamento seguendo la filosofia Fast & Light per proporre agli appassionati capi studiati per affrontare la montagna senza fronzoli. Veloce e leggero, questo è il leit motiv dell’azienda, una filosofia di prodotto che permette a tutti gli appassionati di montagna di vestire gli stessi prodotti studiati per gli atleti. L’abbigliamento di Crazy è il riferimento nello skialp grazie alla sua storia e all’elasticità dell’azienda di proporre ai Club lo stesso prodotto che utilizzano i top, con colori e loghi richiesti da ogni società sportiva».

 

Tutti i grandi campioni sono passati dal Team Crazy - Pierra Menta 2010

(Pietro Lanfranchi, Florent Perrier,  Florent Troillet, KIlian Jornet, William Bon Mardion. Pierramenta 2010)

 

 

Da qui la volontà di investire nuovamente nel progetto race nei settori skialp e skyrunning e iniziare una nuova collaborazione con Gil Pintarelli che da oltre 10 anni  rappresenta Crazy come atleta; un personaggio eclettico, che piace alla gente, ma soprattutto  che condivide logica, filosofia  e prodotto con il brand “Made in Bormio”. «Il sogno di ogni appassionato è rimanere nell’ambito sportivo anche dopo la parentesi agonistica – ha ammesso Gil Pintarelli -. Questa nuova avventura è una sfida che ho accettato di buon grado, una scommessa che mi da nuovi stimoli e che mi permetterà di vivere il mondo gare da un’altra prospettiva».  

Prima uscita ufficiale alcuni giorni fa al meeting atleti, una tre giorni tra Bormio e il passo dello Stelvio, che ha dato agli atleti la possibilità di allenarsi in un periodo molto importante per la preparazione, oltre a programmare, per quanto possibile, la stagione gare. Per l’estate è già in programma un altro meeting con coinvolgimento di nuovi atleti. L’obbiettivo è creare un Team che viva la montagna 365 giorni all’anno passando dallo skialp allo skyrunning seguendo la propria passione in puro stile fast & light.

 

 

 

IL TEAM WINTER

Nel Team skialp Crazy spiccano gli azzurri William Boffelli, Alex Oberbacher, il nazionale francese Yoann Sert, quello belga Maximilen Drion e l’austriaco Daniel Zugg.  Menzione d’obbligo anche per il trentino Valentino Bacca. Al Femminile vera punta di diamante è la nazionale francese Lorna Bonnel, ma non bisogna dimenticare la trentina, anche lei nazionale, Giorgia Felicetti e la veneta Martina Valmassoi.

Aggiungi un commento