CLIMB & CLEAN - UNA MONTAGNA DI RIFIUTI

Sottotitolo: 
Karpos, che collabora con Massimo e Matteo ha deciso di aderire con entusiasmo a questa iniziativa...

27/5/2021
Tags: 
clim&clean
karpos
matteo della bordella

Durante un viaggio in Pakistan le strade di Massimo si incrociano con quelle di Matteo della Bordella, climber e Presidente dei Ragni di Lecco, con cui condivide la passione e il rispetto per la montagna e i luoghi di arrampicata....

Il progetto “Climb & Clean” nasce da un’idea di Massimo Faletti, esperto alpinista trentino e istruttore delle Guide Alpine. Con questa iniziativa Massimo ha voluto sensibilizzare appassionati di arrampicata e non sulla cattiva condotta dell’abbandono dei rifiuti, e sulla necessità di permettere alle generazioni future di vivere la natura e la bellezza della montagna.

Anche le zone adiacenti le falesie sono infatti il teatro di accumuli di rifiuti di ogni genere che provocano danni al paesaggio, all’ambiente e alle forme di vita che vi abitano.

Durante un viaggio in Pakistan le strade di Massimo si incrociano con quelle di Matteo della Bordella, climber e ex Presidente dei Ragni di Lecco, con cui condivide la passione e il rispetto per la montagna e i luoghi di arrampicata. I due scalatori sono accomunati da uno stile leggero nell’alpinismo, ma soprattutto dalla convinzione che tutti noi potremo migliorare questo mondo solamente agendo in sintonia con la natura e con l’ambiente. Da questa unione di intenti è nato dunque Climb & Clean, il cui esordio è avvenuto ad aprile 2021.

Karpos, che collabora con Massimo e Matteo ormai da diverso tempo, ha deciso di aderire con entusiasmo a questa iniziativa in linea con la sua mission di supporto alla montagna e al territorio, e si augura di poter continuare a sostenerla in futuro.

“Auspichiamo che sempre più persone decidano di aderire a progetti come questo e che l’impatto sull’ambiente di tutti noi diventi così sempre più importante e positivo”.
Giuseppe Lira - Brand Manager Karpos

Aggiungi un commento