Karpos

Categoria: 

SLALOM ALLE PIRAMIDI 2020

Sottotitolo: 
Dona oggi e corri quando puoi....

12/11/2020
Tags: 
slalom alle Piramidi
postalesio
corsa in montagna
valtellina

Quest’anno, vista l’emergenza sanitaria, verranno lasciati spazio e autonomia ai concorrenti   tenendo la manifestazione aperta per un arco di tempo di 2 mesi...

 

Il periodo scelto va dall’11 novembre (San Martino) al 17 gennaio 2021 (Sant’Antonio), giornate che festeggiano i due santi patroni di Postalesio. In questo modo, ogni partecipante potrà scegliere orario e giorno e potrà provare e riprovare il percorso quante volte vorrà. Essendo un evento a scopo benefico a favore di AISLA, chiediamo ad ognuno un contributo sotto forma di offerta libera, versandolo sul conto corrente indicato nella locandina oppure consegnandolo direttamente all’organizzazione.

 

 

 

Non esiste una vera e propria iscrizione, ma una volta fatta la donazione e svolto il percorso, comunicate all'organizzazione i vostri dati e il tempo impiegato, mandando una mail a slalomallepiramidi@gmail.com. Per quanto riguarda i percorsi, ome al solito sono state rimescolate le carte: «Seguendo sempre il nostro intento di ripristinare e ripercorrere nuovi sentieri, abbiamo pensato di proporre due itinerari, inserendo anche dei tratti inediti. Un primo percorso più breve, di circa 4km, con dislivello 300m, pensato per una corsa sprint, ma anche per una camminata un po’ più impegnativa, che ha come punto più alto il sito delle Piramidi: stiamo parlando dello slalom corto, segnalato da frecce blu. Si parte affrontando la storica scalinata che porta alla chiesa di sant’Antonio Abate, poi ci si incammina sulla ripida mulattiera del Mulin, che porta direttamente alle Piramidi. La discesa non passa per lo stesso itinerario della salita, ma in località Cioda si prende il sentiero che va a Ca’ Smachett, rientrando poi al municipio passando nel cuore di Postalesio. Un secondo percorso, lo slalom di circa 8km e 600m di dislivello, segnalato da frecce rosse, coincide per la prima parte di salita con il percorso breve, per poi effettuare il giro dei maggenghi, che in successione sono “Santi” (1027m), “Pra’ Lone” (1028m) e “Ca’ Moroni” (840m)».

 

 

 

Dal punto di vista altimetrico, dopo i primi due km molto verticali, la salita si addolcisce fino alla località Santi, attraversando un fiabesco bosco di faggi e pini silvestri, dai colori fiammeggianti. Poi segue un traverso fatto di saliscendi che ci porta a Pra’ Lone, da dove comincia la discesa che, dopo Ca’ Moroni, diventa anche molto tecnica. L’ultimo chilometro, dalla località La Muta fino al rientro al municipio di Postalesio, riserva ancora qualche piccola sorpresa: una breve risalita e una ripidissima discesa. Lungo i percorsi non ci saranno volontari a farvi assistenza, sarete in completa autonomia.

 

 

 

 

Troverete 4 fontane nei pressi delle Piramidi e dei maggenghi. «Sviluppandosi quasi interamente su sentieri e strade sterrate, e visto che andiamo incontro all’inverno, consigliamo abbigliamento e calzature adeguati! Nel momento in cui scriviamo questo articolo, in piena chiusura e zona rossa, sappiamo che non è possibile ammirare da subito i sentieri puliti, preparati con tanto impegno dai nostri volontari, ma per questo vi invitiamo a fare la donazione oggi per… correre domani! La malattia non conosce lockdown e zone rosse, la solidarietà non può fermarsi».

 

(Foto Phil Gale/Emmie Collinge)

Aggiungi un commento