.

Categoria: 

A Monguelfo Svizzera batte Italia 2 – 0. Nella city sprint vittorie per Waldmeier e Van Der Graaff

Maurizio Torri
13/2/2009

Nella 6ª edizione della city sprint, doppietta dei nazionali svizzeri. Per l'Italia c'è il terzo posto di Pizzuto ed il secondo di Valentina Vuerich

Assenti i "big" della velocità, impegnati nella sprint di Coppa del Mondo di Valdidentro (Sondrio), sono state le giovani promesse degli sci stretti ad animare la sesta edizione della City Sprint di Monguelfo, quest'anno gara internazionale FIS (lo scorso anno fu inserita nel circuito di Coppa Europa) e consueto antipasto della tre giorni della Gran Fondo Val Casies, che domani e domenica proporrà prima una 30 km in tecnica classica e poi una granfondo in tecnica libera (sulla doppia distanza di 30 e 42 km).

Ed è stata la sfida Svizzera-Italia ad infiammare le vie del centro del paese di Monguelfo, letteralmente vestito a festa e preso d'assalto dai numerosi turisti che affollano la vallata altoatesina in questo periodo dell'inverno.

Le migliaia di spettatori assiepate ai bordi della pista hanno potuto assistere al doppio trionfo svizzero, che è arrivato grazie alle due giovani promesse della squadra nazionale B rossocrociata Andreas Waldmeier e Laurien Van Der Graaff, entrambi atleti di Davos, località mitica per lo sci di fondo ed abituale sede della Coppa del Mondo di cross country.

Al maschile è stata addirittura doppietta per gli svizzeri, che fin dalle qualificazioni avevano fatto capire le loro intenzioni per la serata, quando Joeri Kindschi aveva dominato le qualificazioni davanti al portacolori della Forestale Daniel Pietrogiovanna e all'azzurro del team nazionale sprint Glauco Pizzuto.

Kindschi però, dopo aver dominato il proprio quarto di finale e controllato in scioltezza in semifinale (secondo dietro al compagno Waldmeier), veniva sorpreso nelle prime battute della gara di finale, comandata dal primo all'ultimo metro da Waldmeier, vincitore con merito.

Nei metri finali, quindi, è la lotta per il secondo e terzo posto ad infiammare il pubblico, con Pizzuto a risalire in un sol colpo dal quarto al secondo posto, seguito in scia da Kindschi, poi bravo a precedere l'azzurro al fotofinish in spaccata.

L'Italia, dunque, si deve accontentare del terzo posto di Pizzuto, con Pietrogiovanna quarto ed ultimo classificato della finale A, rimasto chiuso proprio nei metri finali. Quinto, e vincitore della finale B, il portacolori del CS Carabinieri Egon Hofmann, altoatesino della Val Casies, che dunque correva in casa. Una corsa solitaria quella di Hofmann nella finale, dopo la beffa in semifinale, quando era stato costretto a cedere il passo a Pizzuto e Pietrogiovanna, in una volata generale decisa dal fotofinish.

Al femminile, invece, tutto facile per la Van der Graaff, olandese migrata in Svizzera alla sola età di cinque anni ed ora rossocrociata in tutto e per tutto. Arrivo solitario, per lei, davanti alla trentina Valentina Vuerich e a Germana Di Padova del GS Forestale. Quarta è Marina Piller, atleta che nel 2007 aveva vinto la Coppa Europa proprio nell'ultima tappa disputata sulle nevi della Val Casies.

In gara, infine, anche i giovani del comitato altoatesino della categoria Junior. In questa competizione, le vittorie sono andate rispettivamente a Steck (davanti a Tanel e Nonn, secondo e terzo) per quanto riguarda la categoria maschile, mentre al femminile ha vinto Kaslatter, davanti a Sulzenbacher e Insam.

Domani mattina alle 10.00, il via alla 30 km in tecnica classica, infiammata dalla sfida tra l'azzurro del team lunghe distanze (ed attuale leader della classifica di FIS Marathon Cup) Marco Cattaneo e l'austriaco Thomas Steurer, con il varesino in cerca del bis e Steurer di migliorare la seconda posizione del 2007, quando fu battuto dal norvegese Anders Aukland, che firmò la prima edizione della gara in tecnica classica.

Info: www.valcasies.com

Classifica City Sprint Monguelfo

Maschile:

1) Waldmeier Adreas (SUI); 2) Kindschi Joeri (SUI); 3) Pizzuto Glauco (ITA); 4) Pietrogiovanna Daniel (ITA); 5) Hofmann Egon (ITA) ; 6) Hechl Lukas (AUT); 7) Gorret Luca (ITA); 8) Grandelis Tullio (ITA)

Femminile:

1) Van der Graaff Lauriel (SUI); 2) Vuerich Valentina (ITA); 3) Di Padova Germana (ITA); 4) Piller Marina ITA)

Aggiungi un commento