.

Categoria: 

La prima volta di Thomas Steurer in Val Casies. La gran fondo in tecnica classica parla austriaco

Maurizio Torri
14/2/2009

Forfait all'ultimo di Marco Cattaneo, che ha seguito la gara da spettatore. Sul podio assieme a Steurer, Claudio Consagra e Moreno Giacomelli. Tra le donne vittoria bis per Bitchougova, seconda De Martin Pinter

Anders Aukland nel 2007, Marco Cattaneo nel 2008. La terza edizione della 30 km in tecnica classica della Gran Fondo Val Casies (baciata da un sole primaverile) parla invece austriaco e porta la firma di Thomas Steurer, già secondo nel 2007 dietro all'asso norvegese Anders Aukland.

Tutti attendevano il braccio di ferro con il leader della FIS Marathon Cup Marco Cattaneo che, ancora affaticato dopo la Transjurassienne della scorsa settimana (prova di FIS Marathon Cup), ha deciso proprio all'ultimo di rinunciare, in quanto non supportato dalla necessaria condizione fisica, preferendo seguire la gara da spettatore.

A quel punto, strada spianata per Steurer, che ha comunque trovato in Claudio Consagra e Mauro Giacomelli due degni avversari, lui che una settimana fa ha vinto l'austriaca Koasalauf, senza dimenticare il decimo posto conquistato nel 2008 alla mitica Vasaloppet, la storica granfondo svedese.

La vittoria, per Steurer, è arrivata grazie all'infernale ritmo imposto sulla salita finale di Santa Maddalena, confermatasi giudice supremo della gara. Un'ascesa che Steurer ha affrontato a tutta, a passo spinta, lasciando sul posto i compagni di viaggio Claudio Consagra (CS Esercito) e Moreno Giacomelli (trentino della Val di Fiemme), classificatisi rispettivamente secondo e terzo con un distacco di 30” e 32” dal vincitore.

L'esito della gara, ad ogni modo, è rimasto in bilico fino alle battute conclusive, tant'è che al 20° chilometro erano ancora in sei al comando. Un gruppetto che era composto da Steurer, Giacomelli e Consagra, con il tedesco Andreas Mose, il trentino Ivan Debertolis e il fiemmese Daniele Zorzi incollati alle code dei primi tre, mentre a 30” di distacco inseguiva il duo composto dall'altoatesino Reinhard Kargruber e dal valdostano Daniele Chioda.

A cinque chilometri dalla fine, un primo allungo di Steurer provocava una spaccatura del gruppo di testa, con i soli Consagra e Giacomelli a mantenere a vista l'austriaco, ma staccati di 10”.

A quel punto, come da pronostico, è stata la salita conclusiva di Santa Maddalena a mettere la parola “fine” sulla gara, con Steurer avanti a passo spinta e Consagra e Giacomelli costretti a lasciare il passo allo spilungone austriaco, per poi giocarsi i due gradini più bassi del podio. Il secondo posto, come detto, va a Consagra, bravo a prendere qualche metro di vantaggio su Giacomelli negli ultimi metri della salita finale ed a mantenerli fin sotto lo striscione d'arrivo.

Al femminile invece, come annunciato alla vigilia, è stata la sfida a due tra Eugenia Bitchougova e la bellunese Veronica De Martin Pinter a caratterizzare la gara, con le due a procedere di comune accordo fino all'imbocco della salita di Santa Maddalena.

Anche in questo caso, è stata l'ascesa conclusiva a mettere definitivo ordine alla classifica, con l'intramontabile 50enne russa (ma trentina di adozione) a staccare la De Martin Pinter ed a chiudere tutta sola sotto lo striscione d'arrivo con 48” di vantaggio sull'avversaria. Un successo “bis” per la Bitchougova, che si era già imposta nella seconda edizione della gara in tecnica classica di un anno fa e sempre davanti alla De Martin Pinter, la quale si riscattò nella gara in skating della domenica, cosa che cercherà di fare anche domani. Al terzo posto si è piazzata la tedesca Renate Forstner.

Domani mattina, infatti, con partenza alle 10, toccherà alla 26.a edizione della granfondo in tecnica libera, con tanti “big” al via, tra i quali i nazionali Cristian Zorzi, Thomas Moriggl, Fabio Santus e Florian Kostner, ai quali si aggiungono Mikhail Botvinov, lo spagnolo Diego Ruiz e gli azzurri del team lunghe distanze Tullio Grandelis e Sergio Bonaldi.

Info: www.valcasies.com

Classifica 30 Km TC:

Maschile:

1) Steurer Thomas (AUT) 1.16.59; 2) Consagra Claudio (CS Esercito) 1.17.30 ; 3) Giacomelli Moreno 1.17.32; 4) Mose Andreas (GER) 1.17.58; 5) Debertolis Ivan 1.18.01; 6) Zorzi Daniele 1.18.03; 7) Chioda Daniele 1.19.03; 8) Kargruber Reinhard 1.19.58; 9) Fischer Simon 1.22.31; 10) Kiene Mag.Peter 1.22.40

Femminile :

1) Bitchougova Eugenia (GS Hartmann) 1.31.16; 2) De Martin Pinter Veronika (GS Hartmann) 1.32.05 ; 3) Forstner Renate (GER) 1.36.19; 4) Felderer Barbara 1.41.34; 5) Koehler Martina (GER) 1.44.47; 6) Gianola Elisa 1.46.50; 7) Ferrazzi Claudia 1.47.15 ; 8) Nones Rita 1.48.43 ; 9) Felgenhauer Stefanie (GER) 1.48.54; 10) Leoni Laura 1.50.41

Aggiungi un commento