Categoria: 

SNOWDON RACE 2010: OGGI SI CORRE!!!

Cristina Speziale
24/7/2010

LA DELEGAZIONE ITALIANA DEL G.S. CSI MORBEGNO IN GALLES PER LA SNOWDON RACE:

Si correrà oggi a Llanberis (Galles) la 35ª edizione della International Snowdon Race, la gara di corsa in montagna da trent’anni gemellata con il Trofeo Vanoni

Alla competizione parteciperanno, accompagnati dal vicepresidente del G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino Gianpietro Bottà, 4 atleti che vestiranno la maglia azzurra: Rolando Piana, campione piemontese di corsa in montagna, Alex Baldaccini campione italiano promesse e azzurro di corsa in montagna, Francesco Della Torre campione provinciale sondriese di corsa in montagna e Francesco Peyronel campione regionale lombardo dei 3000 siepi.

Ad attenderli l’impegnativo e tradizionale percorso di 16 km con partenza dal centro di Llanberis, gran premio della montagna sulla cima del monte Snowdon e ritorno, per lo stesso sentiero, al punto di partenza: 8 km di salita e 8 km di discesa con un dislivello di 1000 metri. Un percorso particolarmente suggestivo ed impegnativo considerando che lo Snowdon è la montagna più alta del Galles e la seconda per altezza di tutta la Gran Bretagna.

In gara 500 atleti con le nazionali di Galles, Inghilterra, Irlanda, Scozia, Francia, Italia e, grande novità di quest’anno, la partecipazione del Keniano Wilson Chemweno. Gli atleti italiani sono partiti mercoledì 21 u.s. alla volta di Llanberis e torneranno a casa lunedì 26 luglio. “La nostra tradizionale trasferta in Galles – spiega Bottà – non si limita alla partecipazione alla gara, ma è inserita nel contesto più ampio del gemellaggio tra Snowdon Race e Trofeo Vanoni e tra Morbegno e Llanberis. Come sempre saremo ambasciatori dei valori universali di amicizia e scambio reciproco che lo sport, ed in particolare la corsa in montagna, sanno trasmettere”. Il via alla gara verrà dato da Kenny Stuart, detentore da 25 anni del record della gara e grandissimo campione della corsa in montagna.

Alla trasferta ha purtroppo dovuto rinunciare all’ultimo momento, causa un risentimento al tendine d'Achille, il forestale Emanuele Manzi.

Aggiungi un commento