.

Categoria: 

MIRTILLO RUNNING SPRINT - RASURA (SO)

Maurizio Torri
5/8/2011

TEST EVENT SUPERATO A PIENI VOTI X LA SPETTACOLARE GARA DELLA VALGEROLA

I più veloci sul tecnico e spettacolare tracciato da 1.046m, l'ex Forestale Dario Fracassi e l'azzurra junores di corsa in montagna Sara Lansour

ON LINE 200 FOTO DELLA GARA & CLASSIFICHE!!!

Vuoi per la formula decisamente singolare e suggestiva, vuoi per l'impeccabile organizzazione griffata Sport Race Valtellina, vuoi per il post gara che ha visto gli atleti ritrovarsi per cena a base di mirtilli e serata dedicata al downhill con il campione Bruno Zanchi, sta di fatto che la kermesse della Valgerola ha davvero "fatto centro". Una cinquantina i concorrenti che si sono confrontati su un tracciato mosso, muscolare, altamente spettacolare e interamente ricavato tra le vie del paese con passaggi su terrazze, risalite di scale all'interno di antichi casolari e continui cambi di pendenza prima della selettiva rampa che portava al traguardo del polifunzionale. Il tutto distribuito su uno sviluppo di soli 1046m, ma da correre con il cuore in gola dall'inizio alla fine.

I più veloci di tutti sono stati l'ex forestale Dario Fracassi (Gp Talamona) in 4'55" – unico a scendere sotto il muro dei 5' – e la junior azzurra della corsa in montagna Sara Lanshour (Gs Valgerola) in 6'09". Con loro sul podio sono saliti pure Amos Ruffoni (Csi Morbegno) 5'09", Matteo Tarabini (Sport Race) 5'21", Cristina Bonacina ( Gp Talamona) 6'17" e Arianna Guerrini (Pol Albosaggia) 6'54". «Davvero una bella manifestazione – ha dichiarato Dario Fracassi -. Difficile da interpretare visti i continui cambi di pendenza, le curve a gomito e i differenti terreni sui quali ci siamo trovati a correre, ma davvero bella e particolare. Alla fine, pur essendo breve, si è fatta una gran fatica... Lo sforzo è paragonabile alle vertical sprint sui grattacieli».

Decisamente soddisfatta anche la giovane stella del Gs Valgerola che ha usato questa kermesse infrasettimanale a due passi da casa per testare gambe e condizione: «Non avevo mai corso una gara simile così veloce e così intensa – ha puntualizzato la stessa Lanshour -. Devo dire che mi è piaciuta moltissimo e di certo tornerò a correrla anche l'anno prossimo. Per quanto mi riguarda l'obiettivo è provare a mantenere la maglia azzurra ai prossimi mondiali di corsa in montagna. Per riuscirci dovrò fare bene l'ultima prova». Dietro le quinte, obiettivo riuscito: «L'intento era proporre una gara che fosse qualcosa di diverso e particolare rispetto alle classiche non federali estive – ha esordito Massimo Zugnoni dello Sport Race Valtellina -. Direi che ci siamo riusciti proponendo una competizione che non solo è piaciuta ad ogni concorrente, ma che ha pure valorizzato alcuni dei vicoli e degli scorci più belli di Rasura».

E se la gara è stata vissuta intensamente, anche il dopo cena ha riscosso notevole successo grazie alla presenza dell'atleta locale Cristian Mazzolini e del campione di downhill Bruno Zanchi. Alfiere del Team Axo – Scott Cycling, quest'ultimo ha presentato video e foto di una irripetibile carriera che in 23 anni di gare l'ha portato a vincere innumerevoli titoli italiani, due europei, un mondiale e sul gradino più alto pure in una tappa di coppa del mondo.

GUARDA LA PRIMA PHOTOGALLERY

GUARDA LA SECONDA PHOTOGALLERY

CONSULTA LE CLASSIFICHE

Aggiungi un commento