Categoria: 

SIERRE ZINAL 2021

Sottotitolo: 
The Boss is back… e sono 9!!

7/8/2021
Tags: 
sierre zinal
golden trail series
wmra world cup
SALOMON RUNNING

Kilian Jornet nella leggenda. Al femminile nessuna più forte di Maude Mathys. Strepitoso Maestri che in recupero centra un ottimo terzo posto.

La gara dei cinque 4000 non è un mondiale, le manca solo il riconoscimento federale. Tappa di Golden Trail Series e di WMRA World Cup è il vero punto d'incontro di varie specialità: trail running, mountain running e skyrunning. I più grandi interpreti di queste discipline, il primo fine settimana di agosto, si ritrovano su questo percorso per decretare  chi è il più forte.

Per la nona volta a incidere il proprio nome nell’albo d’oro di questa classica e a entrare definitivamente nella leggenda è stato il catalano Kilian Jornet (2h31’44”). Niente record per lui (Il tempo da battere resta il suo 02h25’35”) , troppo caldo e crampi sul finale, ma ciò non toglie che al primo grande appuntamento della stagione la stella del team Salomon ha nuovamente dimostrato di essere il migliore, il più forte. Sul podio con lui è salito il britannico del team Adidas Robbie Simpson 2h32’26” e uno strepitoso Cesare Maestri (Team Nike/Valli Bergamasche) 2h33’51”.

Da segnalare poi il 5° posto di Davide Magnini (2h34’28”), il 14° di Francesco Puppi (2h38’59”) e il 21° di Fabio Ruga (2h43’33”), il 27° di Alex Baldaccini (2h46’28”) e il 30 di Henri Aymonod (2h47’04”).

 

Nella gara in rosa, ancora una volta, tutte dietro a Maude Mathys. E questa volta si può gridare al nuovo record. La forte atleta svizzera ha migliorato il suo precedente crono 02h49’21”, stampando un ottimo 2h46’03”. A podio anche Nienke Brinkman (2h48’58”) e la francesina Anaïs Sabrié (2h55’23”). Nelle 10 anche l’ex iridata della corsa in montagna Alice Gaggi 9ª assoluta in 3h07’53”.

 

(Foto Jordi Saragossa/Martina Valmassoi Golden Trail Series- Sierre Zinal)

 

 

Aggiungi un commento