.Scarpa

Categoria: 

STAVA SKYRACE... SI CORRE DOMENICA 27 GIUGNO!!

Massimo macha Dondio
19/6/2010

VALEVOLE COME TRIAL DI SELEZIONE AZZURRA X IL MONDIALE DI PREMANA, LA KEREMESSE DELL'US CORNACCI E' PRONTA X UNA 5ª EDIZIONE "DA RICORDARE"...

A descriverci le peculiarità della competizione ci ha pensato Massimo "Macha" Dondio

Tutto pronto per la quinta edizione della Stava skyrace, sarà una settimana intensa per gli ultimi preparativi, è stato predisposto anche un terzo percorso alternativo nel caso le condizioni meteo non permettessero la salita al Monte Cornon, prima asperità di giornata.

Comunque la meteo per domenica 27 giugno è buona e tutto fa sperare in una grande quinta edizione.

Si inizierà sabato 26 con la distribuzione pettorali prevista per le ore 16.00 presso il palazzetto dello sport di Stava , frazione di Tesero. Alle 17.00 via al briefing con visione del tracciato e consegna pettorali ai Top ten. Alla sera sempre presso il palazzetto dello sport di Stava serata con la partecipazione dell’alpinista Walter Nones che presenterà “NANGA PARBAT 2008” EMOZIONI AD ALTA QUOTA con inizio alle ore 21.00.Poi tutti a nanna e alzata alle 7.00 per prepararsi alla partenza di Tesero (ore 8.30).

IL TRACCIATO:

La prima salita prevede un dislivello di mt 1200 c/ca in 5 km, per cui una pendenza da brividi con dei passaggi molto tecnici, salita degna di un vertical, raggiunto il Monte Cornon (cancello 1h 45min) si scende per una quindicina di minuti su un sentiero che poi diventa mulattiera.

Raggiunta quota 1800 mt si risale per una strada forestale da prendere con le pinze, a quota 2100 si prende a sx e si percorre un pascolo dove le gambe iniziano a farsi sentire, a quota 2100 è previsto il quarto ristoro, meglio rifocillarsi un po’ perché lo strappo al monte Agnello si farà sentire.(cancello dopo 3h 15min)

Raggiunta la Cima Coppi della Stava Skyrace a quota 2358 mt (una cresta di rara bellezza con un 360° verso il Latemar e la Catena del lagorai) inizia il saliscendi che porterà al Doss dei Branchi, ecco, qui ultimo ristoro e picchiata di 1000 mt verso Stava, la discesa a tratti molto tecnica con passaggio obbligatorio di roccette con cordino e poi una serie di tornanti fra un colore di rododendri che rende il tutto uno spettacolo.

Arrivo a Stava dopo poco più di 2 ore, questo il tempo impiegato dai maggiori interpreti delle passate edizioni, Larger due volte, Dapit e Brunod la scorsa edizione che detiene anche il record.

In campo femminile sembrava che il record di Pierangela Baronchelli fosse duro da battere ma Antonella Confortola ha pensato bene di mettere nel suo cassetto dei ricordi un’altra grande prestazione. Vediamo come andrà ma tutto fa supporre che ci saranno delle sorprese anche in questa quinta edizione.

Tempo limite 5h.

Numeri da vera skyrace, 21,5 km, 2125 mt dislivello positivo e 1905 quello negativo.

Ricordo che la mattina alle ore 9.30 è prevista anche una Mini Skyrace per i più piccoli, 2,5 km con partenza e arrivo presso il centro di Stava, le iscrizioni sono possibili fin dalle ore 8.30.

Per la Stava skyrace è possibile iscriversi anche la Domenica (se non raggiunti i 250 atleti) con una maggiorazione di € 10,00.

Tanto divertimento con animazione per i bambini nel primo pomeriggio. Pranzo a cura degli alpini di Tesero con la collaborazione di tante realtà associative del paese, e dopo la premiazione per incoronare le stelle della Stava, consacrate per essere presenti al Mondiale di Premana al Giir di Mont. Il tutto coordinato dalla U.S.Cornacci di Tesero con l’appoggio delle varie associazioni paesane che fin da ora ringrazio.

Allora ci vediamo alla Stava skyrace, una giornata all’insegna dello Sport e del divertimento.

Massimo "Macha" Dondio

Aggiungi un commento