.Scarpa

Categoria: 

SKY RUNNING WORLD CHAMPIONSHIPS VERTICAL KM®

Maurizio Torri
13/7/2010

TREMANO GLI STAMBECCHI IN VAL DI FASSA CONFRONTO MONDIALE CON LA “SKYRACE”

C’è da giurarci, Antonella Confortola e Urban Zemmer lotteranno fin all’ultimo metro e fino all’ultima goccia di sudore. In palio venerdì prossimo in Val di Fassa (TN) non ci sarà solo la conferma a migliori “stambecchi” azzurri, ma anche il primo titolo mondiale di Vertical Kilometer ISF...

Sulle Dolomiti trentine ritorna il 16 e 18 luglio la spettacolare e adrenalinica Dolomites Skyrace, una delle più importanti due giorni di skyrunning al mondo, che quest’anno la Federazione Internazionale Skyrunning ha dichiarato anche 1° Campionato del Mondo di Vertical Kilometer.

Per quanto riguarda la gara di venerdì quindi, i corridori del cielo affronteranno tutto d’un fiato quel Sentiero del Fulmine che dai 1.465 metri di Alba di Canazei corre “in piedi” fino ai 2.465 metri della Crepa Neigra. Un dislivello da capogiro, su pendenze proibitive e sfidando la forza di gravità, con una posta in palio che fa decisamente gola a molti. Lo scorso anno, come detto, la prova di Campionato Europeo fu appannaggio della “coppia” Confortola – Zemmer, che riuscirono a mettere dietro i forti Agusti Roc Amador (ESP) e Angela Mudge (GBR). Ma nel “campionato” Zemmer non compare. Non era stato convocato dalla federazione italiana, che quest’anno è corsa ai ripari, e così il titolo è andato al catalano Roc Amador.

Quest’anno la sfida tra queste quattro teste di serie sarà nuovamente servita lungo i 2,1 chilometri di gara in verticale, con alcuni “terzi incomodi” da tenere senz’altro d’occhio. A cominciare dagli altri azzurri convocati dai selezionatori della FISKY Mario Poletti e Dario Busi. Allo start di Alba di Canazei venerdì mattina (ore 10.30) ci sarà l’altoatesino tre volte campione del mondo di sci alpinismo Manfred Reichegger, che lo scorso anno chiuse la gara in terza posizione a soli 31” dal vincitore, e che vinse la stessa gara agli SkyGames del 2008. Un altro sci alpinista sarà al cancelletto di partenza venerdì, ovvero il valdostano Dennis Brunod, che nel suo palmares di “verticalista” vanta il quinto posto lo scorso anno nella gara fassana, ma anche qualche bella vittoria come quella nel “KM Verticale Fondation Grand Paradis” di casa, nel settembre dell’anno scorso. Anche il lecchese Nicola Golinelli, dopo il trionfo nella Stava Sky Race di fine giugno, punterà diritto al gradino più alto del podio in Val di Fassa, così come il trentino Paolo Larger.

A creare non poche insidie agli italiani ci sarà soprattutto la temuta formazione catalana con Agusti Roc Amador, Jessed Hernandez e Raul Garcia, mentre in campo femminile saranno al via la scozzese Angela Mudge, la forte neozelandese Anna Frost, la russa Valeria Agureeva e la giovane stella spagnola Mireia Miro.

Domenica 18 invece sarà la volta della 13.a Dolomites Skyrace – quest’anno anche 1° Memorial Diego Perathoner – che ad oggi conta 550 iscritti pronti a toccare il cielo con un dito…e con le scarpette ai piedi. Kilian Jornet Burgada, vincitore delle ultime due Coppe del Mondo individuali di skyrunning, Tofol Castañer, attuale leader di CdM, Giovanni Tacchini, terzo nella gara 2009, Monica Ardid, seconda nella scorsa edizione, e Angela Mudge prima nel 2006 e 2007, sono solo alcuni dei nomi in starting list che ad oggi comprende 50 stranieri tutti di alto livello.

Non si conoscono le potenzialità, ma suscitano curiosità anche due portacolori della USA Air Force, pronti a sfidarsi sui 22 km di gara che da Canazei saliranno fino a Forcella Pordoi e Piz Boè (3.152 metri), per poi ridiscendere ancora nel paese fassano lungo la Val Lasties. Il percorso ad oggi presenta ancora alcune tracce di neve sui transiti più in quota, un ulteriore elemento di spettacolo per una gara che si preannuncia ancora una volta unica.

Il programma della 13.a Dolomites Skyrace prevede anche due serate di presentazione e di intrattenimento per giovedì 15 e sabato 17 ad ore 21.00 in Piazza Marconi, nel centro di Canazei.

C’è tempo per iscriversi fino a mercoledì 14 e le quote sono di 55 Euro per la gara di domenica, 40 Euro per la prova di Vertical Kilometer e 75 Euro se si decide di partecipare ad entrambe. Tutte le informazioni del caso sono rintracciabili sul sito www.dolomiteskyrace.com. Organizza il comitato Dolomites Skyrace presieduto da Diego Salvador.

Aggiungi un commento