.

Categoria: 

RING OF STEALL 2019 - SCOZIA

Sottotitolo: 
Nelle Highlands scozzesi ennesimo exploit di Nadir Maguet

25/9/2019
Tags: 
salomon
golden trail series
ring of steall

uesta sesta gara della Golden Trail World Series (GTWS) ha rappresentato l'ultima occasione per assicurarsi un posto nella classifica della top-10 e qualificarsi per la Grand Final che si terrà quest'anno all'Annapurna Trail Marathon in Nepal...

Nella gara maschile,  Nadir Maguet (Team La Sportiva) ha conquistato quella che era stata una sfuggente vittoria al GTWS fino ad ora, mentre la svizzera Judith Wyder (Team Salomon) ha continuato a dimostrare di essere a oggi una delle più forti atlete  vincendo la gara femminile a tempo di record, aggiudicandosi la decima posizione in classifica.

Maguet sabato Maguet è andato veramente forte e ha vinto in 3:14:47.Alle sue spalle è arrivato lo svizzero Marc Lauenstein (Team Salomon) con un tempo di 3:19:37. L'americano Max King (Team Salomon)ha ottenuto il suo risultato più importante nel GTWS, un 3° posto con un tempo di 3:20:42. King, che ha subìto un infortunio all'inizio della stagione, non si qualificherà per la Grand Final, ma il podio contro una concorrenza fortissima è la conferma del duro lavoro che ha fatto per tornare.

Il norvegese Stian Angermund-Vik (Team Salomon) ha continuato la sua grande stagione aggiudicandosi un ottimo 4° posto, 1 minuto e 13 secondi dietro King. Alexis Sevennec (Francia) del Team Scott è arrivato 5°, lo spagnolo Jan Margarit (Team Salomon) 6°; al 7° posto lo spagnolo Aritz Egea (Team Salomon) seguito dall’americano Sage Canaday (TeamHoka) che si è piazzato in 8° posizione e dall’inglese Ricky Lightfoot (Team Salomon) che è arrivato 9°.

 

 

 

 

Appena dietro Lightfoot, al 10° posto assoluto, c'era Judit Wyder, la vincitrice della classifica femminile con un tempo di 3:36:46. Ora ha vinto sia il Ring of Steall sia la Dolomyths Run con tempi record in questa stagione e ha ottenuto uno splendido 2° posto a Sierre-Zinal. Madre di due figli, Wyder ha vinto 6 Titoli Mondiali in orienteering, quindi il terreno tecnico è stato sicuramente adatto per le sue capacità. Wyder sarà la favorita in Nepal, insieme alla svizzera Maud Mathys (Team Salomon) e alla neozelandese Ruth Croft (Team Scott), che invece non hanno gareggiato in Scozia.

La 2° classificata nella gara femminile, l’inglese Holly Page (Team Adidas Terrex) era quasi 20 minuti indietro rispetto a Wyder con un tempo di 3:54:18. Tuttavia, il grande risultato di Page su un terreno familiare è stato sufficiente per farle raggiungere il decimo e ultimo posto nella classifica femminile per la Grand Final. L'anno scorso Page ha vinto la Grand Final in Sudafrica.La svedese Fanny Borgstrom (Team Salomon) è arrivata terza in 4:02:01. La sudafricana Meg Mackenzie e la statunitense Emily Schmitz hanno combattuto per il 4° posto, ma Mackenzie è poi arrivata con 35 secondi di vantaggio in 4:13:06, guadagnandosi così un posto nella finale del Golden Trail World Series per il secondo anno consecutivo al 7° posto assoluto nella classifica stagionale.

 

(FOTO Valmassoi/Saragossa)

Aggiungi un commento