.

Categoria: 

LEDRO SKYRACE 2020

Sottotitolo: 
Siete pronti alla corsa la numero? 400 pettorali a disposizione...

15/1/2020
Tags: 
ledro skyrace
ledro
valle di ledro
la sportiva mountain running cup
trentino
skyrunning

Il primo scatto verso la Ledro SkyRace - Senter dele Greste 2020 è ormai alle porte: giovedì 16 gennaio alle 12 si aprirà la rincorsa al pettorale. Si corre domenica 7 giugno....

La storia recente racconta che la corsa ad acchiappare uno dei 500 pettorali disponibili rischia di essere ancora più serrata dell'accesissima sfida sul Senter dele Greste, il panoramico tratto sommitale della gara che negli anni ha colpito e ammaliato migliaia di skyrunner, impressionati dalla tecnicità del percorso e dall'incredibile vista a 360° permessa dalle Alpi di Ledro.

 

 

È ormai consuetudine vedere i Pettorali volatilizzarsi nel giro di pochi giorni, con una ricerca spasmodica all'iscrizione e così il comitato organizzatore facente capo all'SS Tremalzo ha pensato di prevedere, come già nella passata annata, una duplice sessione. La prima scatterà a mezzogiorno di giovedì 16 gennaio, con 400 posti disponibili. La seconda fase invece si aprirà a partire dalle ore 12 di lunedì 4 maggio, ovvero pochi giorni dopo il Trofeo Willy e Dario che sulle vette lecchesi inaugurerà la nuova edizione della "La Sportiva Mountain Running Cup", il circuito di alcune delle più prestigiose SkyRace italiane, di cui la Ledro Skyrace sarà il secondo atto stagionale.

 

 

"Si tratta di una decisione presa in accordo con il Team La Sportiva proprio per consentire a chi vuole affrontare il circuito nella sua interezza di avere la possibilità di iscriversi alle singole prove - spiega Alessandro Barillari, vicepresidente del comitato organizzatore -. A poco meno di cinque mesi dall'edizione 2020 della Ledro SkyRace - Senter dele Greste il comitato è al lavoro per far sì che si possa rinnovare lo straordinario successo di questi anni. Proprio per questo abbiamo voluto esagerare, inserendo nel pacco gara anche una Climbing Bag griffata LaSportiva che da sola vale più della quota di iscrizione.  Abbiamo la fortuna di disporre di un tracciato per certi versi unico ed inserito in un contesto ambientale eccezionale: il Lago di Ledro resterà il punto di riferimento per l'intero percorso, capace di offrire nel giro di 19 chilometri tutto quello che uno sky-runner insegue, vale a dire salite impegnative, tratti aerei e discese mozzafiato".

 

 

La gara della Valle di Ledro è un vero e proprio concentrato di SkyRace in 19 chilometri con 1600 metri di dislivello positivo, con partenza ed arrivo nel centro di Mezzolago, a 675 metri di quota e punto più elevato fissato sulla vetta di Cima Parì (1.988 metri slm) dove è posto il traguardo volante intitolato alla memoria di Damiano Gnuffi. Da quel momento si entrerà nel vivo del Senter dele Greste, tratto tecnico ed in alcuni passaggi esposto che toccando Cima Sclapa e Bocca Dromaè porta a Cima d'Oro (1802 metri slm), dove inizia la picchiata mozzafiato per fare ritorno a Mezzolago.

Aggiungi un commento