Karpos

Categoria: 

CAPPELLETTI DA PRIMATO A MEZZOCORONA

Sottotitolo: 
L'atleta trentino stabilisce il nuovo primato di dislivello positivo in 24h

19/10/2020
Tags: 
record
dislivello positivo
mezzocorona
DANIELE CAPPELLETTI
fisky
skyrunning

A certificare l'impresa dello skyrunner trentino i tecnici della FISKY (Federazione Italiana Skyrunner)

L'azzurro di skyrunning Daniele Cappelletti ha raggiunto l'obbiettivo che si era prefissato, stabilendo la migliore prestazione di salita a piedi in 24 ore: 21.720 metri up, verificati con tecnologia GPS. L'evento è stato reso possibile dalla stretta collaborazione con il Comune di Mezzocorona, la Pro Loco e con la Funivia del Monte di Mezzocorona, cui vanno i ringraziamenti della FISky.

 

L'IMPRESA:
La prova si è svolta sul sentiero del monte di Mezzocorona, attraverso un percorso che, a partire dalla stazione della funivia a valle, permetteva di raggiungere a stazione a monte, dalla quale Cappelletti tornava poi a valle con la funivia. In totale ha effettuato 33 salite con un dislivello di 640 metri ciascuna e si è fermato poco prima di completare la 34ª allo scoccare della ventiquattresima ora.

 

 

IL PRIMATO PRECEDENTE:
Il primato precedente era stato stabilito l'anno scorso da un altro atleta trentino, Manuel Degasperi, che nelle 24 ore aveva percorso ben 20.865 metri di dislivello positivo.

 

 

 

 

DIETRO LE QUINTE:

Daniele Cappelletti è stato supportato per tutte le 24 ore dallo staff tecnico della FISky, composto dal Presidente della Federazione Dott. Giulio Sergio Roi, dal C.T. della Nazionale Roberto Mattioli, dal Biologo Nutrizionista e Psicologo dott. Giorgio Martini, dal Fisioterapista Isokinetic Andrea Puccetti e dalla insuperabile cambusiera Anna. Gli atleti della Nazionale Skyrunning hanno accompagnato a turno e in gruppo il loro capitano durante tutte le salite, ponendosi al seguito a debita distanza, nel rispetto del regolamento della prove e delle normative anti Covid, e trasmettendo la vicinanza empatica e sportiva di tutta la squadra dei corridori del cielo azzurri.

Al termine della prova, Daniele Cappelletti è stato sottoposto al controllo antidoping effettuato a cura dalla Federazione Medico Sportiva Italiana nel rispetto delle normative WADA, e richiesto dalla FISky per poter riconoscere ufficialmente la prestazione.
 

Aggiungi un commento