.

Categoria: 

4 PASSI IN CASA NOSTRA 2018 - SONDALO (SO)

Sottotitolo: 
Gil Pintarelli e un'Elisa Desco da record vincono la 12ª edizione....

20/5/2018
Tags: 
4passi in casa nostra
sondalo
skyrunning

Sempre griffe importanti alla bella gara sondalina giunta quest'anno alla sua 12ª edizione....

Condizioni di meteo umido e piovoso a tratti hanno caratterizzato la 12^ Edizione della “4 Passi in Casa Nostra Skyrace”, ormai storica competizione che è andata in scena sui sentieri nel comune di Sondalo.

La partenza veniva data puntuale alle ore 9.30 dal Palazzetto dello Sport. Gli oltre cento indomiti concorrenti sfilavano lungo il primo agevole tratto che conduce a Mondadizza, poco prima di inerpicarsi in verticale sui sentieri verso Scala Piana, territorio del Parco Nazionale dello Stelvio.

Da qui, iniziava a incendiarsi la lotta vertice fra gli uomini, con il duello fra i due grandi favoriti di giornata, il bresciano della Val Trompia Filippo Bianchi e il Trentino Gil Pintarelli, ovvero due fra gli skyrunner più in forma del momento, il primo già sicuro della convocazione in azzurro per i mondiali di corsa in montagna di lunghe distanze e il secondo trionfatore della “Trenta Passi Skyrace” di due settimane fa.

Dietro il duo di testa transitava l’argentino Diego Simon, seguito dallo skialper Nicolò Canclini, dal premanese Mattia Gianola e dal giovanissimo Giovanni Rossi.

Nella successiva discesa e sull’ultima asperità di giornata che portava gli atleti in località Motìn (1650mt di quota), la coppia Bianchi-Pintarelli proseguiva senza indugi di buona lena, scavando un bel divario sugli inseguitori che nel frattempo vedevano cedere Canclini e con l’argentino Simon in difficoltà sulla infida discesa verso Le Prese.

Nel frattempo la gara donne viveva sul monologo messo in scena dalla vincitrice di altre due edizioni precedenti della “4 Passi”, Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina/Scarpa/ Berg Outdoor). Elisa, rientrante alle competizioni dopo la maternità, salutava ben presto la compagnia di una giovane Giulia Compagnoni non ancora al meglio della forma e dell’altra atleta del sodalizio di casa Sarah Palfrader.

Nel lungo traverso prima della picchiata finale su Sondalo la svolta, con Gil Pintarelli a guadagnare un leggero margine su Filippo Bianchi per poi incrementare il gap in discesa.

Nel rettilineo finale però si scorgeva un Bianchi mai domo, a insidiare nuovamente Pintarelli che comunque riusciva a tagliare il traguardo vittorioso con il tempo di 2:05’28” con soli 10” sull’avversario di giornata.

Terza piazza molto combattuta, appannaggio del vincitore del 2016 Mattia Gianola (Team Crazy/As. Premana) in 2:08’32”, con soli 14” sul diciannovenne sci alpinista Giovanni Rossi (Pol. Lanzada), autore di una prestazione davvero maiuscola sul selettivo percorso sondalino. Quinta piazza per Erik Gianola a 6’17” dal primo classificato.

La testimonianza del buon livello atletico maschile di questa edizione, al netto di una discesa resa viscida dalla pioggia, è evidenziata dal fatto che il tempo del decimo classificato lo scorso anno si sarebbe piazzato quinto posto.

Gara femminile con Elisa Desco a tagliare il nastro dopo 2h37’31”, tempo che le è valso il tempo record del nuovo tracciato, mentre il presidente del sodalizio dell’Atletica Alta Valtellina Adriano Greco poteva dirsi soddisfatto per il podio femminile dominato dalle sue atlete, con Sarah Palfrader a precedere Giulia Compagnoni, con i tempi rispettivamente di 2h55’56” e di 2h58’23”.

Una bella festa dello sport che è stata allietata altresì dalla Mini Skyrace, la gara per i giovani e giovanissimi che ha radunato oltre cento piccoli runner nonostante il clima non fosse di certo dei migliori.

 

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE!!!

Aggiungi un commento