.

Categoria: 

Troppa neve e pericolo valanghe: Sellaronda ski marathon annullata

Maurizio Torri
6/3/2009

Purtroppo le condizioni meteo sull’area Sellaronda non sono favorevoli. Grado 4 di pericolo valanghe, impensabile avventurarsi in quota. Passi chiusi, gli organizzatori hanno preso la sofferta decisione

Contrariamente a quelle che erano le aspettative di ieri, la 15ª Sellaronda Skimarathon, gara di Coppa del Mondo a coppie di scialpinismo in programma per oggi, non si farà.

Le eccezionali precipitazioni nevose hanno acuito il problema valanghe e stamattina il pericolo è davvero forte, livello quattro.

Diego Perathoner, presidente del comitato organizzatore, ha tentato in tutti i modi di condurre in porto la gara, in costante contatto con il centro valanghe di Arabba,, ma davanti ai problemi di sicurezza degli atleti non si discute.

Chiusi anche i Passi Gardena e Pordoi, così come il Campolongo, nonché le piste da sci tra Passo Pordoi ed Arabba. Difficile, a quel punto, pensare ad un regolare svolgimento della manifestazione, anche perché il grado di copertura del cielo non ha permesso nemmeno le ricognizioni via area.

Purtroppo, le condizioni meteo della notte non sono state favorevoli. Temperature elevate e vento in quota sono stati ostili, tant’è che il grado 4 di pericolo valanghe è confermato almeno sino a domani.

Esordio in Coppa del Mondo rimandato, dunque, per la classica dei quattro Passi, per quel fenomeno delle pelli di foca che, il 3 febbraio scorso, costrinse gli organizzatori a chiudere le iscrizioni soli 6 minuti dopo la loro apertura, registrando uno straordinario “tutto esaurito”, con oltre 700 atleti iscritti in rappresentanza di 15 diverse nazioni.

Quel fenomeno che, in questi ultimi anni, aveva catturato l’attenzione della federazione internazionale che, proprio in questa stagione, aveva promosso la Sellaronda Skimarathon nel calendario di Coppa del Mondo a coppie quale prova di apertura.

Una decisione sofferta, quindi, per il comitato organizzatore, che si scusa con gli atleti per lo spiacevole disguido e rinnova loro l’appuntamento per il 2010.

Aggiungi un commento