.

Categoria: 

Trofeo Marmotta, domenica si assegnano i tricolori a team

Maurizio Torri
20/3/2009

CSE favorito al maschile vista l'assenza del duo Giacomelli - Holzknecht. Al femminile, Martinelli & Pedranzini senza rivali!!!

Scialpinismo a tutta! È questo il periodo più bello per chi ama affrontare la neve con le pelli di foca sotto gli sci. Le giornate si sono allungate, le temperature non sono proibitive in quota ed il manto nevoso si è assestato ormai dappertutto.

In Alto Adige la passione è tanta, ma le gare vere e proprie sono “sbocciate” quest’anno, dopo una concreta iniziativa nata in Val Martello lo scorso anno con il Trofeo Marmotta. Una “gara esperimento” quella del 2008, che ha confermato la grande capacità organizzativa dell’ASV Martello, già rodata in grandi eventi di altri sport, ma soprattutto la disponibilità di percorsi nell’Alta Val Martello che pare fatta apposta, quasi un paradiso, per gli amanti dello ski alp.

Domenica 22 marzo il Trofeo Marmotta - che prende il nome dalla cima caratterizzata dalla presenza di una vasta colonia dei piccoli roditori - assurge a prova unica di Campionato Italiano a coppie di scialpinismo.

Una gara sicuramente spettacolare, per gli ampi ed importanti scenari che va ad abbracciare, una competizione impegnativa perchè lunghezza e dislivello del tracciato non vanno sottovalutati.

Domenica la gara altoatesina avrà un richiamo tutto particolare: Manfred Reichegger è uno dei candidati alla vittoria, in coppia con il suo solito compagno agonistico Dennis Brunod. L’atleta altoatesino ha vinto domenica scorsa la mitica e massacrante Pierra Menta proprio con Brunod, ma il fatto importante è che lui è il leader della Coppa del Mondo. Un risultato che premia la sua costanza ed il Centro Sportivo Esercito, con i cui colori gareggia.

L’appuntamento di Campionato Italiano è affiancato da una manifestazione per gli amatori (individuale), ma in gara per il tricolore ci sono anche junior e cadetti su un percorso ridotto di 12,7 km e dislivello con 1.159 metri di dislivello, contro i 17,6 km per la gara dei senior e ben 1.869 metri di dislivello positivo, vale a dire di sole salite.

Quando il percorso scollina in quota propone ai partecipanti sfondi a dir poco suggestivi, con vista sull’Ortles Cevedale, Adamello, Brenta, Presanella, il Gran Zebrù e Cima Venezia, con quest’ultima così denominata perchè, in condizioni di visibilità ottimali, offre scorci fino alla città delle gondole.

Le previsioni meteo per domenica sono rassicuranti, pur con un abbassamento delle temperature, ma con cielo sereno o poco nuvoloso. Dovrebbe calmarsi il vento, che per ora è l’unica preoccupazione degli organizzatori, guidati nella parte tecnica da Egon Eberhöfer.

Ma l’ASV Martello, col suo presidente Georg Altstätter, scende in campo in forze, anche col supporto di tantissimi volontari, quasi un centinaio tra personale del soccorso alpino, del CAI-Alpenverein, Vigili del Fuoco volontari e soci dell’ASV Martello.

Le iscrizioni sono rimpinguate dalla presenza di oltre 150 concorrenti della gara maggiore e da più di 50 della gara amatoriale, ma le iscrizioni per gli amatori sono aperte fino a domenica mattina, per questo i numeri sono destinati ad incrementarsi notevolmente.

Oltre che per il Campionato Italiano il Trofeo Marmotta è valido anche per la Coppa Dolomiti, al comando della quale ora ci sono Riz in coppia Mair.

La partenza della gara di Campionato Italiano è annunciata in Alta Val Martello alle ore 8.30, mentre 15 minuti più tardi toccherà agli amatori.

Info: www.marmotta-trophy.it

Aggiungi un commento