.

Categoria: 

Sellaronda Skimarathon: neve e iscritti a go-go. Passi chiusi, ma la gara si fará

Maurizio Torri
5/3/2009

Nevicate eccezionali sulle quattro vallate ladine, passi dolomitici chiusi. Oggi Arabba è raggiungibile solo dal Bellunese, domani dovrebbe cambiare. La Sellaronda Ski Marathon è la prima prova della Coppa del Mondo a coppie

L’inverno 2009 sembra proprio non conoscere tregua. In questi giorni infatti, come annunciato dalle previsioni meteo, è puntualmente arrivata una nuova importante perturbazione, che ha portato un altro grosso cumulo di neve sui già bianchi pendii dei Passi Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo e delle aree ladine collegate.

I quattro Passi che, a partire dalle ore 18 di domani, ospiteranno il lungo serpentone degli oltre 700 concorrenti della 15.a Sellaronda Skimarathon, la scialpinistica più amata d’Italia, quest’anno inserita nel calendario di Coppa del Mondo a coppie e capace di chiamare a raccolta atleti provenienti da 15 diverse nazioni.

In centro paese a Canazei (Val di Fassa) questa mattina si misuravano 20 centimetri di neve “nuova”, ad Arabba circa 40 cm, in altura ne è caduta molta di più. Nevicate che stanno mettendo a dura prova il comitato organizzatore della classica delle pelli di foca, chiamato agli straordinari per garantire la necessaria sicurezza agli atleti, nonché il meritato spettacolo a quella che è la notturna per eccellenza.

La situazione oggi non è certo tranquilla, ma per domattina dovrebbe normalizzarsi. Sicuramente Arabba è raggiungibile dall’area bellunese, e domani anche dal Passo Campolongo che dovrebbe essere riaperto in mattinata. Stessa sorte per Passo Sella, chiuso tutto il giorno oggi, mentre rimarranno chiusi Passo Gardena e Passo Pordoi. Quest’ultimo sarà agibile solo per i mezzi di servizio con speciale permesso rilasciato agli organizzatori. In ogni caso la decisione definitiva sarà presa domattina dal comitato organizzatore e dalla federazione internazionale.

L’equipe guidata dal presidente del comitato organizzatore Diego Perathoner, dunque, è impegnata a far sì che l’esordio in Coppa del Mondo (ricordando che è la prima volta che una notturna su piste da sci alpino viene inserita nel massimo circuito internazionale) sia memorabile, così come lo è l’esperienza che la Sellaronda Skimarathon ha offerto negli anni al numeroso “club” degli affezionati dello scialpinismo (basti ricordare che quest’anno i posti a disposizione sono stati assegnati in soli 6 minuti dall’apertura delle iscrizioni!).

Per quanto riguarda la gara di testa, che assegnerà i primi punti di Coppa del Mondo della stagione (le altre due gare inserite nel prestigioso calendario sono la francese Pierra Menta ed il valdostano Tour du Rutor Extreme), sarà principalmente sfida Italia-Francia.

Nella gara in rosa, infatti, gli occhi saranno puntati sul braccio di ferro tra la coppia francese formata da Laetitia Roux e Veronique Lathuraz e quelle azzurre composte da Roberta Pedranzini e Francesca Martinelli e dalle valdostane Corinne Clos e Gloriana Pellissier, quest’ultima in cerca di un’altra vittoria di prestigio da inserire nella già ricca bacheca di casa. Vittoria che, al momento, ancora le manca.

Al maschile, invece, è davvero difficile lanciarsi in pronostici, in quanto sono tante le coppie di assoluto valore al via. Per quanto riguarda i colori azzurri, ci sono grandi speranze per la coppia formata dal valdostano Dennis Brunod e dall’altoatesino Manfred Reichegger, e per quella composta da Lorenzo Holzknecht e dal valtellinese Guido Giacomelli, quest’ultimo vincitore delle ultime due edizioni assieme ad Hansjoerg Lunger nonché detentore del record attuale della gara (3h15’07”).

Accreditate di una posizione di vertice, poi, anche le coppie Eydallin-Trento e Riz-Seletto, anch’esse chiamate a fare i conti con la competitiva pattuglia francese, pronta a schierare Bonnet-Bon Mardion, Perrier-Pelliccier, Sbalbi-Blanc e Gachet-Buffet, con particolare attenzione anche per la coppia spagnola Burgada-De Villa, sicura protagonista in gara.

Il via domani da Arabba (Belluno) alle 18.00, con i concorrenti chiamati poi ad affrontare in sequenza i Passi Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo, con arrivo sempre ad Arabba. In totale 42 km di gara per i totali 2700 metri di dislivello, pronti ad assegnare i primi punti di Coppa del Mondo a coppie della stagione.

La Sellaronda Skimarathon è anche prova di Coppa delle Dolomiti.

Info: www.sellaronda.it

Aggiungi un commento