.

Categoria: 

Riflettori accesi sulla Pizolada delle Dolomiti. Il 29 marzo scialpinismo “doc” al San Pellegrino

Maurizio Torri
21/3/2009

Asd Val di Fassa Sport Events è al lavoro per allestire la 33ª edizione. Solito percorso di 18 km e 1.840 metri di dislivello con partenza da Valfredda

Mancano ormai pochi giorni al via di una delle regine italiane dello scialpinismo. Domenica 29 marzo, infatti, sarà la volta della 33.a edizione della Pizolada delle Dolomiti, quest’anno organizzata dall’Asd Val di Fassa Sport Events presieduta da Roberto Gabrielli.

La gara fassana, che anima ogni anno le vette di Passo San Pellegrino, si appresta dunque ad offrire un’altra giornata all’insegna dello spettacolo sportivo, ultimamente favorita dal meteo che, stando alle attuali condizioni, sembra poter garantire il regolare svolgimento della competizione sul tracciato classico utilizzato nelle precedenti edizioni.

In totale, 18,300 chilometri con 1840 metri di dislivello positivo. La partenza, come da tradizione, verrà data dal rifugio Flora Alpina in località Valfredda, con passaggi in quota a Forcella Laghet (2765 metri), Col Margherita (2545 metri) e Forcella Vallazza (2521 metri) e successivo arrivo a Passo San Pellegrino, nei pressi della stazione della funivia Col Margherita.

Proprio a tal proposito, per garantire la necessaria comodità ai concorrenti, il comitato organizzatore ha istituito un servizio di bus navetta che, a partire dalle ore 6.00 del mattino di domenica 29 marzo, li porterà dalla zona d’arrivo del piazzale della funivia Col Margherita fino alla zona di partenza in località Valfredda, ricordando che, proprio nella notte tra sabato 28 e domenica 29 marzo, ci sarà il cambio dell’ora e si tornerà dunque all’ora legale.

Per quanto riguarda servizi e logistica, invece, quartier generale dell’evento sarà il modernissimo centro congressi Navalge di Moena, che ospiterà sia la segreteria dell’evento che l’ufficio adibito al ritiro dei pacchi gara, nonché il pasta party conclusivo e le premiazioni di rito.

Tutto è dunque pianificato nel minimo dettaglio, nella speranza che anche il meteo sia dalla parte degli organizzatori, intenzionati a proporre un evento in tutta sicurezza.

Intanto in questi giorni, proprio sull’onda del miglioramento delle condizioni atmosferiche, sta aumentando sensibilmente il ritmo delle iscrizioni (il modulo è scaricabile dal sito ufficiale della gara www.pizolada.it), con i tanti appassionati delle pelli di foca a garantirsi un posto in griglia. Particolarmente apprezzata, soprattutto, l’iniziativa “Neve Natura”, un percorso di 10 km studiato appositamente per gli amatori, che ha già raccolto l’adesione di molti escursionisti pronti a concedersi per una domenica alle bellezze delle Dolomiti fassane.

Per quanto riguarda i “big”, invece, è ancora presto per fare nomi, che come sempre arriveranno nell’ultima settimana, anche perché attualmente i migliori atleti sono concentrati sui campionati italiani a coppie in programma domani sulle nevi altoatesine della Val Martello.

Poi sarà tempo di Pizolada, sotto i riflettori per la 33.a volta, ricordando che la gara fassana è inserita nel circuito di Coppa delle Dolomiti.

Info e iscrizioni: www.pizolada.it

Aggiungi un commento