Categoria: 

A MASSA MARITTIMA UNA MINIERA DI “ORO”

Maurizio Torri
11/2/2010

MEDAGLIE A GO-GO ALLA MAREMMA CUP:

L’appuntamento “mondiale” di Massa Marittima (Grosseto) si annuncia spumeggiante. Al via i vincitori di 4 Olimpiadi, 10 medaglie “mondiali” oltre a quella di Frischknecht. Dal 27 febbraio al 7 marzo passerella dei più grandi campioni della mountain bike. La ASD Maremma Cup brucia le tappe, sogna la “Coppa” e il “Mondiale”

Un “fiume in piena” sta travolgendo la Maremma Grossetana! Un fiume di medaglie olimpiche e mondiali a Massa Marittima. La Maremma Cup di mountain bike per la seconda edizione è un esplosivo mix di agonismo, successo e novità.
Ce n’è davvero per tutti i gusti nella settimana che va dal 27 febbraio al 7 marzo, per i protragonisti del pedale fuoristrada ma anche per gli appassionati che potranno assistere ad una serie di eventi che raduneranno il gotha della mountain bike.
In gara, per ora, sono annunciati i vincitori delle ultime quattro Olimpiadi, vale a dire Bart Brentjes (1996), Miguel Martinez (2000) e Julien Absalon (2004 e ’08), i vincitori dei Campionati Mondiali di cross country degli ultimi sei anni ed i vincitori dei Campionati Mondiali marathon dal 2004 al 2009 e, virtualmente, anche quello del 2003, quando nacque il campionato del mondo marathon, visto che Thomas Frischknecht, primo atleta ad inaugurare l’albo d’oro, è la mente organizzativa della Maremma Cup.
Dunque 14 medaglie d’oro che pesano sulla starting list di questa gara che, al secondo anno di vita - grazie anche al supporto della Camera di Commercio di Grosseto e alla collaborazione della Provincia di Grosseto e dei Comuni di Massa Marittima e di Monte Argentario, oltre al contributo finanziario della Fondazione Monte dei Paschi di Siena - ha in serbo tante altre novità. Difficile riassumere tutto in poche righe.
Innanzitutto le due gare che contano, quelle della domenica. La competizione del 28 febbraio sarà “Gran Prix d’Inverno” di cross country, quella del 7 marzo sarà gara di apertura del circuito “Internazionali d’Italia” voluto dalla FCI. Alla Federazione italiana non è passato inosservato il successo, l’impegno e l’entusiasmo della ASD Maremma Cup e del suo presidente Francesco Cerdini, “trascinato” in questa impresa da un altro appassionato qual’è Ernst Hutmacher, “cerniera” tra la società organizzatrice e il “vulcanico” Thomas Frischknecht che ha fatto di Massa Marittima la sua seconda casa.
Dunque apertura degli Internazionali d’Italia per la gara più rappresentativa della mtb italiana, la più qualificata in quanto a partecipazione, e che ha ambizioni che Cerdini, Frischknecht e Hutmacher nascondono a fatica: portare la Coppa del Mondo, magari già nel 2011 a Massa Marittima, e gli organizzatori cullano pure l’idea di un Campionato del Mondo nella Maremma Grossetana.
Per ora tutti gli sforzi sono concentrati sulla settimana “mondiale” della mtb per eccellenza. Il programma del progetto “Maremma Cup” si arricchisce anche di quattro “kermesse” in altrettanti centri storici. Sabato 27 febbraio e sabato 6 marzo sarà proposta la gara a Massa Marittima, una copia perfetta di quella di successo dello scorso anno, con la partenza dalla scalinata del Duomo e sfida serrata nei vicoletti della cittadina. Martedì 2 marzo è in programma la kermesse a Porto Santo Stefano. Una gara spettacolo, breve e nervosa, sul molo del porto ed in piazza dei Rioni, giusto per “scaldare le gomme” in vista del successivo appuntamento di giovedì 4 marzo a Grosseto, in Piazza del Duomo, su un tracciato veloce e senza dislivello.
Tutte e quattro le gare sono in programma alle 15.30, e da quest’anno saranno aperte anche alla partecipazione femminile.
Tutto qui? Sei gare? No, l’ASD Maremma Cup di Francesco Cerdini ne ha pensate delle altre. Le bici elettriche stanno accendendo l’interesse di tantissime persone, ora c’è anche la versione mtb, che offre prestazioni eccezionali.
Ecco allora una inedita “Flyer Race”, una gara di mtb con le “scintille” prevista per domenica 7 marzo, ad integrare la gara open e junior (mentre domenica 28 gareggeranno anche le categorie master) e, per fare il pieno..., venerdì 5 marzo si aggiungerà anche una gara riservata a manager, meccanici e tecnici di mtb, la “Industry Race”.
I nomi che contano fanno luccicare la Maremma Cup, una starting list da “Mondiale”. Eccone solo alcuni in ordine sparso: Absalon, Schurter, Vogel, Hermida, Brentjes, Martinez, Näf, Paez, gli italiani Fontana e Fruet e tra le ragazze Lechner, Schneitter e Campuzano. Ma l’elenco, sebbene provvisorio, è ancora molto lungo.
Info: www.maremmacup.com

Aggiungi un commento