.Scarpa

Categoria: 

LAGORAI CIMA D'ASTA 2020

Sottotitolo: 
La neve è arrivata. tutto pronto per una 30ª edizione extreme....

3/3/2020
Tags: 
lagorai cima d'asta
lago tesiuno
trento
trentino
.

le date da segnarsi sono 14 e 15 marzo con una serie di eventi collaterali al sabato e la sfida a coppie domenicale. Un appuntamento da non perdere....

Come festeggiare al meglio il 30° compleanno? Gli organizzatori della Lagorai Cima d’Asta del prossimo 15 marzo hanno riflettuto a lungo, decidendo poi di dare vita ad una gara “extreme” a squadre composte da due atleti, con 3.200 metri di dislivello positivi ed un tracciato della lunghezza di 30 chilometri, lungo i quali sono presenti tutte le valli ed i passi percorsi nelle precedenti edizioni, in primis la mitica ascesa al "Zimon".

 

È con questo nome dialettale, infatti, che i tesini chiamano la Cima d'Asta, che con i suoi 2.847 metri è la più alta del gruppo del Lagorai. La competizione fu ideata dalla guida alpina del Tesino Franco Melchiori, che pensò, dato lo sviluppo dello sci alpinismo agonistico, di creare una competizione sulla propria montagna. Fu subito un successo e la Lagorai Cima d'Asta, diventata oggi “skialp”, si conquistò da subito, per le caratteristiche del tracciato e per le capacità organizzative dei tesini, un posto di rilievo fra le competizioni internazionali. La storia dello sci alpinismo agonistico ha conosciuto dal 1987, anno della prima edizione, ad oggi una forte evoluzione. Sono migliorati i materiali, come testimoniano le immagini esposte alla mostra che sarà allestita al palazzetto dello sport di Pieve Tesino. Sono cambiate anche le regole delle gare: lo sci alpinismo agonistico si praticava a coppie, perché il valore più importante è sempre stato quello della sicurezza e del reciproco aiuto in caso di difficoltà. 

 

 

La storia, poi, insieme agli organizzatori, l'hanno fatta gli atleti che hanno nobilitato questa gara. Nell'albo d'oro appaiono nomi i campioni di varie epoche. A partire dai primi vincitori, nel 1987: Luca Leonardi con Maurizio Dellantonio, presidente del Soccorso alpino nazionale, con i colori della Polizia (Fiamme Oro). Sfogliando l'albo d'oro si nota che nella classifica assoluta è in testa Bice Bones con cinque vittorie, seguita da Roberta Pedranzini con quattro e da Francesca Martinelli con tre. Ne vantano due Gloriana Pellissier e Orietta Calliari. In campo maschile il record è dei grandi Chicco Pedrini e Fabio Meraldi con quattro vittorie, seguiti a quota tre dall'atleta di casa Mirco Mezzanotte con Guido Giacomelli, Manfred Reichegger, Lorenzo Holzknecht e Omar Oprandi.

 

La «Lagorai Cima d'Asta» è stata due volte prova finale di Coppa del Mondo (nel 2006 e nel 2008),  una volta prova di Coppa Europa (nel 2003), tre volte Campionato Italiano (nel 1998, nel 2014 e nel 2017), cinque volte Campionato Trentino, 13 volte gara di Coppa delle Dolomiti, 9 volte di Coppa Italia.
Ed ora torna il 14 e 15 marzo con una serie di eventi collaterali al sabato e la sfida a coppie domenicale. Un appuntamento da non perdere.

Aggiungi un commento