Karpos

Categoria: 

ISMF SKIMOUNTAINEERING WORLD CUP

Sottotitolo: 
Nella individual di Flaine Eydallin & Mollaret. Foto on line!!

5/2/2021
Tags: 
individual race
flaine
francia
ismf skimo world cup

Nella categoria under 23 i più forti di giornata sono stati Giulia Murada e Andrea Prandi, mentre tra gli Under 20 si sono imposti l’azzurra Samantha Bertolina e l’austriaco Paul Verbnjak....

 

Con la due giorni transalpina entra nel vivo la stagione di Ismf Skimountaineering World Cup. Gli atleti leader di classifica stanno cercando di accumulare punti preziosi, mentre chi è più attardato nel ranking sa che questa è l’occasione giusta per ricucire il gap. 


 


LA GARA:

a fare la differenza dovevano essere le discese particolarmente insidiose e così è stato, infatti Matteo Eydallin ha conquistato la prima posizione proprio tra l’ultima discesa e gli ultimi metri da affrontare con le pelli sotto agli sci prima di tagliare il traguardo. 
Per tutta la durata della gara le prime posizioni non erano mai definite, ad ogni cambio d’assetto i battistrada si alternano per fare il ritmo, prima Magnini, Eydallin, poi Thibault Anselmet.

 

 

All’ultimo cambio d’assetto, Davide Magnini esce dalla piazzola con qualche secondo di vantaggio, ma subito dopo è Matteo Eydallin a mettere il turbo e tagliare il traguardo con il tempo di 1:32’24’’, Magnini conquista la seconda posizione con un solo secondo di svantaggio. Il francese Anselment chiude controllando la terza posizione con il tempo di 1:32’33’’.
Nella prova femminile la francese Axelle Mollaret Gachet ha controllato sin dalle prime battute le avversarie, lasciando alle inseguitrici Tove Alexandersson e Marianne Fatton la battaglia per la seconda posizione. La svedese è imprendibile, alle sue spalle inizialmente c’era l’italiana Ilaria Veronese, poi la svizzera Marianne Fatton e Alba De Silvestro sono rientrate.


 

 

 

Sulla linea d’arrivo Axele Mollaret Gachet chiude in 1:38’35’’,  Alexandersson è seconda con 1:39’22’’. La svizzera Fatton completa il podio con il tempo di 1:44’04.
Nella categoria under 23 i vincitori sono stati Giulia Murada e Andrea Prandi, mentre tra gli Under 20 hanno dominato l’azzurra Samantha Bertolina e l’austriaco Paul Verbnjak.
 

 

I PERCORSI:

per l’occasione il comitato organizzatore, supportato dallo staff tecnico federale, ha predisposto un circuito muscolare in salita e veloce in discesa. Tracciato reso ancora più insidioso dal forte vento che, nelle ore notturne, ha abbassato le temperature e reso la neve particolarmente dura. Profilo altimetrico alla mano la prova senior maschile prevedeva 1800 m D+ spalmati su 4 salute e altrettante discese. 1600 i metri per donne e under 20 maschili, mentre le ragazze (under 20) hanno dovuto superare 11 m D+.

 

 

 

ORA RIFLETTORI SU GARA SPRINT:

Sabato mattina la terza tappa vedrà scendere in pista “gli uomini jet”, ovvero gli specialisti della Sprint Race, un mix esplosivo di velocità e tecnica. Ai blocchi di partenza 135 atleti in rappresentanza di 14 diverse nazioni.

 

CLICCA QUI per le foto by Maurizio Torri!!

Aggiungi un commento