Categoria: 

ISMF SKIMOUNTAINEERING WORLD CUP

Sottotitolo: 
Robert Antonioli suona la carica....

13/12/2020
Tags: 
ismf skimountaineering world cup
ponte di legno
tonale
robert antonioli
scialpinismo
skialp

Il campione del mondo in carica è pronto per una nuova stagione di gare. Si parte questo fine settimana con la prima di coppa a Ponte di Legno.....

Mancano ormai pochi giorni al via della Coppa del Mondo di skialp 2020/2021, che sabato 19 e domenica 20 dicembre vivrà il proprio primo atto a Ponte di Legno Passo del Tonale, teatro di una gara sprint e di una vertical race. Robert Antonioli,  detentore di ben 3 sfere di cristallo (2017, 2019 e 2020) è a caccia di uno storico poker. «Non è mai facile fare previsioni sulle prime gare della stagione – commenta Antonioli – Sulla carta gli atleti da battere sono sempre quelli, ma ci potranno essere nuovi avversari. Da parte mia sento di aver fatto quello che dovevo e mi sento pronto per iniziare».

 

 

 

La difficile situazione legata alla pandemia di Covid-19 ha costretto tutti a rivedere i programmi d’allenamento, ma non ha compromesso la preparazione. «Come team Italia siamo riusciti ad allenarci bene – aggiunge Antonioli – Abbiamo dovuto lavorare un po’ di più per conto nostro e anche quando abbiamo fatto i raduni con la nazionale, ci siamo organizzati diversamente, dividendoci in due o tre gruppi, a seconda delle situazioni, in modo da evitare ogni possibile rischio di contagio».

 

Ora è tempo di scoprire le carte. «Ripartiamo con due gare veloci, una vertical e una sprint. Per noi va bene così, visto che fino a pochi giorni fa non c’era molta neve e non siamo riusciti a fare grandi allenamenti in discesa. I più temibili saranno gli svizzeri, che si sono specializzati nelle vertical e gare veloci, mentre noi italiani siamo ancora orientati alla polivalenza».

Antonioli è sempre stato protagonista a Ponte di Legno e punta a confermare il proprio feeling con l’area del Passo del Tonale. «Ho un buon feeling con questa località. Qui, lo scorso anno, ho vinto sia la vertical race sia la sprint dei campionati italiani. L’aria di “casa” mi fa bene e spero sia così anche stavolta».

 

 

 

Come valuti la sua condizione in vista del debutto in Coppa del Mondo? «Il mio metodo di preparazione è più o meno sempre quello. Il picco di forma dovrei raggiungerlo a febbraio e marzo, per i Mondiali, ma penso di poter essere competitivo anche nelle prime gare». Sogno nel cassetto è  la Coppa del Mondo di specialità nella vertical, un alloro che ancora gli manca. Le gare del prossimo weekend, in questo senso, rappresenteranno un primo importante appuntamento. «In ogni gara parto per vincere, ma bisogna sempre considerare che ci sono anche gli altri. Di obiettivi da raggiungere ne ho ancora, ci sono dei trofei che vorrei riuscire a mettere in bacheca prima di smettere. Su tutti la Coppa del Mondo di specialità della vertical race e una medaglia d’oro iridata nella vertical. L’altro grande obiettivo per questa stagione è l’Adamello Ski Raid, che non sono ancora riuscito a vincere».

IL PROGRAMMA DELLA PRIMA DI COPPA:
Il programma della due giorni di Ponte di Legno verrà aperto sabato 19 dicembre dalla gara sprint, con qualificazioni alle 16, seguite dalle semifinali e dalle finali, in scena sul tracciato ricavato sulla parte finale della pista Corno d’Aola, illuminata per l’occasione.
Domenica 20 dicembre, con partenza alle 10, toccherà invece alla vertical race. Lo start verrà dato nei pressi della stazione a valle della pista Corno d’Aola, con arrivo in quota.

Aggiungi un commento