Categoria: 

ISMF SKIMOUNTAINEERING WORLD CHAMPIONSHIPS 2021

Sottotitolo: 
Matteo Eydallin campione del mondo.....

6/3/2021
Tags: 
ismf
andorra
individual race
mondiali

L'Italia di Bendetti, canclini, Reichegger e Trento ha vinto la speciale classifica per nazioni...

 

Nella Individual Race i nuovi Campioni del Mondo sono Matteo Eydallin (ITA) e Axelle Gachet Mollaret (FRA)
Nelle categorie giovanili i vincitori iridati Paul Verbnjak (U20 - AUT), Samantha Bertolina (U20 - ITA), Jeremy Muriset (U18 - SUI), Antonia Niedermaier (U18 - GER).

 

 

Questa mattina sulle nevi andorrane di Arinsal nel parco naturale di Comapedrosa l’atleta italiano Matteo Eydallin e la fortissima transalpina Axelle Gachet Mollarte si sono aggiudicati la medaglia più bella, quella più prestigiosa: l’oro nella Individual Race.
Nella giornata conclusiva dei mondiali hanno conquistato l’oro anche gli Under 23 Giulia Murada (ITA) e Sebastien Guichardaz (ITA). Tra gli Under 20 vincono Paul Verbnjak (AUT), Samantha Bertolina (ITA) mentre per gli Under 18 si aggiudicano l’oro Jeremy Muriset (SUI), Antonia Niedermaier (GER).
Il tracciato di gara, disegnato da Carlo Ferrari, a causa delle condizioni meteo perturbate delle ultime ore ha subito delle modifiche. La gara senior maschile e femminile prevedeva un giro di due salite da ripetere due volte per un totale di circa 1500 metri.

 

 

 

Remi Bonnet (SUI) nella prima salita ha preso il comando della gara, sulle sue code Matteo Eydallin (ITA), Robert Antonioli (ITA) e Davide Magnini (ITA), nella prima breve discesa le posizioni non cambiano, la parte più dura del tracciato deve ancora mettere alla prove le forze dei concorrenti. Nel successivo cambio d’assetto il primo a uscire dalla zona cambio per buttarsi in discesa è Matteo Eydallin, lo seguono Bonnet, Antonioli, Magnini.
Nella terza e lunga salita Eydallin prova a forzare il ritmo per togliersi il fiato sul collo di Bonnet e di Antonioli.
Le posizioni si consolidano nell’ultima salita, ma la battaglia per il titolo iridato non è ancora chiusa. Eydallin inizia l’ultima discesa verso il traguardo finale con un lieve di vantaggio, alle sue spalle Robert Antonioli rischia il tutto per tutto e si assicura la seconda piazza.
L’azzurro Eydallin è il nuovo Campione del Mondo con il tempo di 1:14’21’’, Antonioli è medaglia d’argento, mentre Rémi Bonnet, terzo sulla linea d’arrivo a causa di una penalità scala in quarta posizione e fa salire sul podio Davide Magnini. Michele Boscacci è quinto.

 

 

 

Al femminile la francese Axelle Gachet Mollaret ha mantenuto per tutta durata della gara la prima posizione, la svedese Tove Alexandersson e Alba De Silvestro hanno dovuto battagliare per le posizioni di rincalzo.
La transalpina chiude con il tempo di 1:26’36’’ e diventa la nuova campionessa del Mondo di Individual Race. Tove Alexandersson è seconda a 58 secondi mentre l’italiana Alba De Silvestro è terza.
L’altre azzurre Giulia Murada e Ilaria Veronese sono rispettivamente quarta e quinta.

 

 

Archiviata l’intensa settimana andorrana, ultimo appuntamento iridato sarà venerdì ad Areches Beaufort. Le nevi del Beaufortain Francese ospiteranno infatti un’inedita Pierra Menta valevole come prova unica di Campionato Mondiale Long – Distance. 
Proprio così, i 3000 metri di alpinistiche salite sul tracciato del “Tour de France” dello scialpinismo saranno il terreno di gioco che incoronerà la coppia maschile e femminile più forte al mondo.

-- 

Aggiungi un commento