.

Categoria: 

Workshop free ride al ?Passo del Tonale: Molto di più di un sasso gettato nello stagno!!! ?

Maurizio Torri
10/4/2009

?Per la prima volta in Italia durante questo incontro, promosso dalle Guide Alpine lombarde, si sono ritrovate insieme a praticare e a discutere di sci fuoripista tutte le categorie di professionisti che ruotano intorno a questo mondo.

il video delle più belle discese di queste giornate:
http://www.youtube.com/watch?v=16tWmi0NTic&feature=channel_page?

I vertici regionali dei Mestri di sci (Massimo Zanini-Presidente del Collegio Maestri di Sci Lombardia, Tommaso Tomasetti e Fabio Locatelli, Istruttori Nazionali Maestri di sci, Emilio Previtali Istruttore snowboard e giornalista, B. Deluca Istruttore snowboard, E. Bormolini Settore fondo), delle Guide Alpine (Gian Antonio Moles, Presidente del Collegio Regionale Lombardo e Andrea Sarchi, Presidente della Commisione Tecnica lombarda e nazionale delle Guide Alpine), atleti professionisti (Alberto Schiavon e il francese Manu Gaidet, tre volte campione del mondo di free ride), amministratori e figure istituzionali (M. Martinotta vice Presidente Comunità montana di Valle Camonica, Adriano Cattaneo Presidente Adamello Ski, M. Andreotti Direttore Adamello Ski, M. Plona Presidente Società Baradello-Aprica, P. Magnolini Preidente ANEF Lombardia, G. Bosco Direttore Società Funivie Madonna di Campiglio, L. Toloni Sit, B. Faustinelli Assessore Turismo Ponte di Legno, G. Panizza), rappresentanti delle aziende del settore (Black Diamond, Head, K2, Trabucchi, Scarpa, Pieps, Mammuth, Ortovox, Obiettivo Neve), giornalisti specializzati.?
L’obiettivo era quello di incontrarsi e di ragionare insieme per mettere a fuoco come gestire il fenomeno del free ride che può diventare una importante realtà turistica per i comprensori sciistici e per le figure che della montagna hanno fatto una professione, ma che presenta anche le problematiche comuni alle attività alpinistiche nell’ambiente naturale della montagna innevata.?
Nei quattro giorni sono stati affrontati e sviluppati tutti i temi inerenti la pratica del free ride: quelli della sicurezza da tenere in considerazione come obiettivo primario, quelli tecnici e didattici che hanno evidenziato come si possano creare delle interessanti sinergie tra le due uniche categorie professionali degli sport di montagna guide e maestri di sci e quelli legali e gestionali, per finire domenica con le spettacolari discese dei più famosi itinerari che il Passo del Tonale offre a tutti gli appassionati.??
Proprio la presenza di tutti i soggetti coinvolti dai differenti aspetti della pratica del free ride ha permesso durante il convegno di sabato sera di mettere in evidenza i diversi punti di vista e le diverse esigenze, da quelle legali a quelle turistiche a quelle sportive e di tutela del territorio. La serata si è conclusa con le spettacolari immagini del fuoriclasse Manu Gaidet che scende da pareti vertiginose con stile e leggerezza.
?Il comprensorio Adamello Ski che ha ospitato la quattro giorni può essere considerato uno dei gioielli dell’arco alpino per la pratica di questa specialità con moltissimi itinerari di grande interesse, e potrebbe diventare presto una realtà internazionale importante come l’area Monterosa-Ski Freeride Paradise.

Aggiungi un commento