.

Categoria: 

Il Freesnow Motion chiudera’ la settimana che Courmayeur dedica allo sci in alta montagna

Maurizio Torri
28/3/2009

Il countdown per il Freesnow Motion 2009, scatterà lunedì con l’inizio del Courmayeur Snowmotion, sette giorni di competizioni, corsi di formazione e incontri sulla sicurezza in montagna

L’attesa per il Freesnow Motion si sente già da un mese, da quando cioè, l’ultimo weekend di febbraio è partito il primo dei sei camp dedicati all’insegnamento della tecnica del freeride e della sicurezza dello sci in neve fresca: nel prossimo weekend si terrà l’ultima tappa dei clinic formativi. Un’iniziativa “collaterale” che ha riscosso, come previsto dagli organizzatori, grande successo di partecipazione e interesse. A pochi giorni dall’evento, un’altra iniziativa concorrerà a far crescere la voglia di scatenarsi sulle cime innevate del Monte Bianco. Il Courmayeur Snowmotion è un programma che, dal 30 marzo al 5 aprile, trasformerà Courmayeur nella capitale incontrastata del freeride ma non solo: sette giorni da vivere nello scenario ineguagliabile delle nevi immacolate del comprensorio del Monte Bianco, tra gare, corsi di formazione e incontri sulla sicurezza e le tecnologie per gli amanti del fuori pista.

Il freeride è una disciplina sempre più diffusa che, nello sci alpino come nello snowboard, raccoglie tutte le attività fuoripista e in neve fresca, in aree non attrezzate, al di fuori dei tracciati serviti da impianti di risalita, ma non solo, perché freeride è anche e soprattutto un diverso modo di vivere il rapporto fra il gesto sportivo e la montagna.

Il Comune di Courmayeur in prima fila

Passione, brivido e avventura, ma soprattutto sicurezza, consapevolezza e responsabilità sono i temi che caratterizzano le diverse iniziative programmate nel corso della settimana: dal concorso fotografico alle esercitazioni per imparare ad usare la strumentazione di sicurezza, fino alla competizione Freesnow Motion che chiude la settimana.

“L’obiettivo di questa iniziativa” commenta Fabrizia Derriard, Sindaco di Courmayeur “è proporre una settimana interamente costruita intorno a questo nuova affascinante dimensione sportiva che trova sempre più appassionati e che, per molti versi, rappresenta l’interpretazione moderna di un tradizionale sano rapporto fra gli abitanti dei territori alpini e il loro ambiente”. Il freeride è contemporaneamente gesto sportivo e contatto diretto con la natura in un rapporto, però, di massima sicurezza che nasce da una piena conoscenza e consapevolezza del territorio e della sua natura. “Da queste considerazioni” prosegue il primo cittadino di Courmayuer “è nato il progetto di questa settimana promossa dal nostro Comune con l’intento di affiancare alla gara di freeride, l’organizzazione di una serie di eventi collaterali, attraverso il coinvolgimento di diversi soggetti ed attori che a vario titolo sono legati ai temi di fondo dell’iniziativa”.

Il programma della settimana

La settimana di Courmayeur Snowmotion si aprirà lunedì 30 marzo con il concorso Click on the Mountain Courmayeur, che vedrà cinque team composti da un fotografo, uno sciatore ed uno snowboarder il cui obiettivo sarà realizzare in 60 ore un book fotografico su Courmayeur. Gli scatti, 6 per squadra, saranno esaminati da una giuria di esperti che decreterà il vincitore. I 30 scatti finali, inoltre, andranno a comporre una mostra che dal 2 aprile sarà esposta nel centro di Courmayeur. La giornata di mercoledì 1 aprile sarà dedicata ai corsi gratuiti gestiti dalla Fondazione Montagna Sicura (www.fondazionemontagnasicura.org) sul campo fisso di addestramento alla ricerca ARVA, installato all’arrivo della Funivia della Val Vény, dove si svolgeranno dimostrazioni e addestramento sull’uso delle strumentazioni e delle procedure che gli amanti del fuori pista devono conoscere per poter praticare questi sport in piena sicurezza. Per chi vuole provare il brivido del freeride sarà possibile da giovedì 2 aprile scoprire i più emozionanti passaggi della vetta d’Europa, in compagnia dei i maestri di sci e delle guide alpine con degli speciali battesimi di Heliboarding, Helisky, freeride e freestyle. Altri incontri sono previsti in settimana: presso lo Chalet del Jardin de l’Ange, nel cuore del paese, si svolgerà mercoledì 1 aprile un incontro con la Fondazione Montagna sicura mentre giovedì 2 la presentazione del libro “Courmayeur Mont Blanc Ridefree” a cura di Rudy Buccella. Nella giornata di sabato 4 aprile 2009 l’osservatorio sul sistema montagna “Laurent Ferretti” della Fondazione Courmayeur e la Fondazione Montagna Sicura organizzano congiuntamente presso la sala congressi dell’Hotel Pavillon di Courmayeur, il convegno sul tema “La responsabilità dell’ente pubblico e degli amministratori nella gestione del territorio e dei rischi naturali in montagna”. Il clou è previsto ovviamente per domenica 5 aprile con la gara Freesnow Motion, il contest di freeride aperto a tutti.

Per informazioni e disponibilità alberghiera:

Consorzio Valle Monte Bianco – Courmayeur Incoming (tel 0165.842.370 – email booking@vallemontebianco.it) www.courmayeur.it

Aggiungi un commento