Categoria: 

SUNSET RUNNING RACE 2021

Sottotitolo: 
Vincono gli azzurri di corsa in montagna Martin Dematteis e Francesca Ghelfi...

19/4/2021
Tags: 
SUNSET RUNNING RACE 2021
pratonevoso
piemonte
winter running
CORSA
mountain running

Lo scorso fine settimana è andata in scena la 10ª edizione con 250 partenti. Poco preavviso per gli organizzatori che sono comunque riusciti a farsi trovare pronti....

Alle 18,30 di sabato dalla starting area di Prato Nevoso è partita la prima delle dieci ondate della gara su neve più famosa d’Italia. Seguendo le indicazioni di sicurezza, ogni ondata, distanziata di un minuto una all’altra, ha visto schierati e distanziati 30 atleti, tutti con la mascherina per il primo tratto e poi di nuovo dopo l’arrivo. Nell’ultima griglia di partenza io runner più accreditati ed è proprio da questi, fin dai primi passi, che si è scatenata la bagarre.

 

 

 

IL TRACCIATO:

Il percorso, rivisto dalle passate edizioni per mantenerlo totalmente su neve nonostante la data, misurava 11,3km con un dislivello positivo, che tradotto significa dislivello da fare in salita, di 560 metri. Fin dal primo giro in testa si è messo il campione europeo di corsa in montagna Martin De Matteis, tallonato dal vincitore dell’ultima edizione della Sunset, il giovane Andrea Rostan. Terzo, leggermente più indietro Bernard De Matteis, gemello di Martin.

 

 

 

 

LA GARA:

Tra le donne subito in evidenza la campionessa italiana di corsa in montagna Francesca Ghelfi, alla sua prima Sunset. A inseguirla a distanza, Alice Minetti e Gianfranca Attene. Nonostante diversi tentativi di attacco la classifica, per entrambe le classifiche,  I leader sono rimasti al comando fino all’arrivo, con Martin De Matteis ad imporsi col tempo di 51’35” e Francesca Ghelfi a vincere in 1h02’46”.

 

Tra i partenti e quindi poi anche all’arrivo, anche il granitico Marco Olmo, che alla soglia dei 73 anni, non molla ed è il costante punto di riferimento per moltissimi trailer...

 

CLICCA QUI per le classifiche!!

 

(Foto Dino Bonelli)

 

Aggiungi un commento