Categoria: 

CAMPIONATO ITALIANO A STAFFETTA

Sottotitolo: 
Il ritorno del Valli Bergamasche. Foto & Classifiche on line!!

6/6/2021
Tags: 
lanzada
campionato itaiano corsa in montagna
fidal

Sui sentieri malenchi il terzetto del Valchiese ci ha provato, ma i ragazzi di Privato Pezzoli avevano una marcia in più. Ottima terza piazza per la Recastello...

Il giallo e il nero della Podistica Valle Varaita e l’arancione dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe chiudono in trionfo a Lanzada (Sondrio) ai Campionati Italiani Assoluti di staffette. Le gare più attese della rassegna tricolore di corsa in montagna allestita dalla Sportiva Lanzada nell’arena naturale del centro sportivo Pradasc applaudono i due team forse più attesi: la gara femminile è decisa da una fenomenale frazione di Francesca Ghelfi, già vincitrice a Roncone della prima prova del Campionato Italiano Assoluto individuale; tra gli uomini la Valli Bergamasche Leffe è lanciata dalle grandi prove di Cesare Maestri e Xavier Chevrier. 

 

 

Atletica Valli Bergamasche Leffe mattatrice nelle prime due frazioni. Cesare Maestri, vicecampione del mondo in carica chiude in 31:53.4 la propria tornata (distanza 6,9 km, dislivello 410 metri) – , staccando di 30 secondi un eccellente Lorenzo Cagnati per La Recastello Radici Group e di 43 Tiziano Moia per la Gemonatletica, a precedere di poco il nordirlandese Zak Hanna (US Malonno) e l’under 23 Luca Merli (SA Valchiese). Nonostante una frazione solitaria Xavier Chevrier, campione d’Europa nel 2017, mette in scena un’eccellente tornata: con 31:52.5 stampa il miglior tempo in assoluto vincendo il premio dedicato a Fernando Picceni e soprattutto presentando il suo team al secondo cambio con un margine di 1:10.2 sulla SA Valchiese di un ottimo Marco Filosi. Tocca a Luca Cagnati completare l’opera: il terzo frazionista arancione stringe i denti ma resiste alla grande rimonta di Alberto Vender per la Società Atletica Valchiese (32:17.7, secondo crono della terza frazione dopo il 32:16.7 di Alex Baldaccini per il GS Orobie) e si impone con un margine di 17 secondi.

 

 

Bronzo per La Recastello Radici Group con la firma anche di Fabio Ruga e Iacopo Brasi, mentre per la quarta piazza di giornata è bagarre nel finale: Henri Ayomonod per l’US Malonno “stampa” allo sprint Francesco Puppi, ma ai piedi del podio del Campionato Italiano Assoluto c’è comunque l’Atletica Valle Brembana perché i bresciani hanno un atleta straniero nel terzetto. Applausi per due leggende azzurre come Martin e Bernard Dematteis, sesti (e tricolori Master A) per la Sportification, ma nei primi otto al traguardo chiudono anche Sport Project Vco e GS Orobie. In ambito Juniores, su due frazioni come da programma, la prima frazione più veloce è di Samuel Demetz (Sportclub Merano), in gara però senza compagno di squadra: la Podistica Valle Varaita, già al comando con Simone Giolitti dopo la prima tornata, trionfa con il giro più veloce in assoluto tra gli Under 20 (34:49.3) firmato da Elia Mattio, vincitore a Roncone domenica scorsa. Argento per un solido Gruppo Podistico Valchiavenna, bronzo per l’Atletica Valle Brembana a precedere di poco la rimonta dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni con Ionut Puiu.

 

CLICCA QUI per le foto by Maurizio Torri!!

 

CLICCA QUI per le classifiche!!

Aggiungi un commento