Categoria: 

L’Italfondo sabato punta su Piller Cottrer. A Valdidentro “Caterpiller” col pettorale rosso

Maurizio Torri
12/2/2009

Sabato, dopo la sprint di venerdì, si corre la “distance” in classico. L’intervista al sappadino che dovrà difendere il pettorale di leader In gara annunciati tutti i “grandi” del fondo mondiale Tante le manifestazioni di contorno proposte dallo SC Alta Valtellina

Centrare un buon risultato nella 15 km in tecnica classica di Valdidentro, come ideale trampolino di lancio in vista dei campionati del mondo di Liberec che scatteranno la settimana prossima.

È questo l’obiettivo dell’azzurro Pietro Piller Cottrer, attuale leader della classifica di Coppa del Mondo “distance” (389 i punti del sappadino, contro i 381 del tedesco Axel Teichmann e dello svizzero Dario Cologna), nonché quarto nella graduatoria generale guidata dal vincitore del Tour de Ski Cologna (in vetta con 906) e staccato di 130 punti dal secondo posto del norvegese Northug e di 81 punti dal terzo posto di Teichmann.

Tutti nomi che figurano nella starting list della 15 km in tecnica classica di Coppa del Mondo in programma sabato 14 febbraio in Alta Valtellina, col via alla gara alle 14.15 (alle 12.15, invece, scatterà la 10 km femminile).

L’Italfondo al maschile, dunque, si affida al 34enne carabiniere di Sappada, partito ad inizio stagione con l’esplicito obiettivo di puntare alla classifica generale di Coppa del Mondo. Poi il Tour de Ski, con il suo “troppo classico”, ha reso le cose maggiormente difficili, con “Caterpiller” comunque bravo a difendere la sua leadership nella classifica “distance”. Un dato che la dice lunga sulla bontà della sua stagione, forse sottovalutata dai più. Ed ora c’è la gara di casa, seppur in tecnica classica e quindi non favorevole agli azzurri.

“Come avevo detto ad inizio stagione – racconta Piller Cottrer - il Tour de Ski sarebbe stato un crocevia importante, e lo è stato. Solo una posizione sul podio mi avrebbe permesso di ambire alla Coppa del Mondo generale. Il parziale primato nella classifica “distance” è e sarà l'obiettivo da qui a fine stagione. In quest’ottica, devo cercare di conquistare punti pesanti anche a Valdidentro, sia per me che per il pubblico presente, la cui spinta potrebbe rivelarsi determinante per noi”.

La sfera di cristallo, a questo punto, rimane solo un sogno?

“Il mini tour di fine stagione assegnerà ancora molti punti – continua l’azzurro -, ma chi mi precede è molto avanti e quindi non è una cosa facile. Però non si sa mai...”

Purtroppo la gara valtellinese si correrà in tecnica classica, storicamente favorevole a norvegesi e tedeschi. Gli azzurri punteranno solamente a difendersi? Cosa ti senti di promettere al pubblico italiano?

“Come al solito grande grinta e volontà, caratteristiche che ho sempre messo in campo e che i miei tifosi apprezzano, nonché necessarie per cercare di tenere il passo dei primi”.

Si tratterà dell’ultima gara prima dei Mondiali. In quest’ottica, che gara ti aspetti? E quali sono le tue ambizioni in chiave campionati del mondo?

“Arriveremo tutti un po’ carichi di lavoro e quindi sarà un’incognita – conclude Piller Cottrer -. Chi punta alla 15 km dei Mondiali sarà sicuramente più brillante, mentre chi, come me, punta alla gara pursuit magari un po’ meno. Ma non per questo mi do per battuto in partenza. Voglio conquistare punti pesanti per la coppetta “distance””.

Piller Cottrer promette battaglia e grinta, particolarmente apprezzata dal pubblico, atteso in gran numero anche a Valdidentro, unica tappa italiana di Coppa del Mondo dopo le finali del Tour de Ski disputate in Val di Fiemme. Grinta che è sinonimo di spettacolo, che si aggiungerà a quello garantito dalle numerose iniziative di contorno proposte dal comitato organizzatore dello Sci Club Alta Valtellina.

Si partirà già giovedì pomeriggio alle 18.30 con la cerimonia d’apertura, con partenza dallo Ski Stadium “Azzurri d’Italia”, seguita dal benvenuto delle autorità e da una ghiotta degustazione di prodotti tipici, senza dimenticare la serata (ore 21.00) con l’alpinista Marco Confortola, che racconterà “Il suo K2”.

Venerdì, il palcoscenico di Coppa del Mondo sarà ravvivato fin dal primo mattino con la musica live dei deejay di Radio Number One ( a partire dalle 10.00), con la gara sprint a prendere il via alle 9.45 con le qualificazioni e fasi finali a partire dalle 11.30. Nel tardo pomeriggio (ore 18.45), poi, verrà presentato il “progetto scuole” (un’esposizione sulla storia dello sci di fondo a Valdidentro curata dai ragazzi delle scuole primarie e secondarie), seguita alle 19.00 dall’assaggio di “pizzoccheri valtellinesi” a cura dell’Accademia del Pizzocchero e del gruppo Pedenosso 2000. Alle 20.00, invece, ci saranno le premiazioni del “progetto scuole”, alle 20.30 la baby dance per tutti i bambini, a precedere la serata danzante con il gruppo “L’impronta”.

Domenica sarà la volta delle gare in tecnica classica, col via della 10 km femminile alle 12.15 e della 15 km maschile alle 14.15. Anche domenica, alle 10.00 comincerà l’intrattenimento musicale sui campi di gara a cura di Radio Number One, che animerà poi anche la serata discoteca, con l’appuntamento per le ore 21.00 di domenica sera.

Info: www.valdidentro.net (Foto Newspower)

Aggiungi un commento