.

Categoria: 

Kostner chiude con un successo la Continental Cup di Schilpario

Maurizio Torri
22/2/2009

La terza e ultima giornata di gara vede la vittoria di Florian Kostner nella 15 km a tecnica libera sul trentino Loris Frasnelli e lo svizzero Thomas Diezig. Tra le donne riconferma la leadership in OPA Cup la spagnola Laura Orgue che batte l’azzurra Silvia Rupil e la rossocrociata Ursina Badilatti.

Schilpario (BG), 22.02.2009 - La terza e ultima giornata di OPA Continental Cup è all’insegna della tecnica libera e, come da pronostico, ecco che gli specialisti dello skating hanno scalato le posizioni di vertice. Nella gara maschile, per esempio, il primo a partire nella 15 chilometri a inseguimento è stato il trentino Loris Frasnelli che, nel giorno del suo compleanno mette le mani avanti: “Si è vero ieri ho vinto ma dopo due giorni di gare ad alto livello sento di non essere in perfetta forma”. E così ad approfittare di un calo di Frasnelli è l’avversario di sempre, Florian Kostner, che invece vive uno stato di grazia. Lo si intuisce subito perché al termine del primo dei quattro giri è lui a condurre le danze, con Frasnelli sulle code e il canadese Stephan Kuhn che cerca disperatamente di conservare il terzo gradino del podio. Ma alla fine è il gardenese a dettar legge e poco prima dell’ultima tornata schiaccia definitivamente il piede sull’acceleratore e si invola tutto solo verso il traguardo fermando il cronometro sul tempo di 41:10.4. “Giornate così ti capitano una volta a stagione e oggi è una di quelle volte” commenta Kostner al suo arrivo “le granfondo di metà stagione (secondo alla Dobbiaco Cortina, ndr) mi hanno portato in forma e oggi ho raccolto i frutti di quel lavoro”. Al terzo posto lo svizzero Thomas Diezig che, dopo aver rimontato 7 posizioni, perde lo sprint con Frasnelli, mentre ai piedi del podio resta il canadese Graham Nishikawa davanti ai due azzurri, Bruno De Bertolis e Sergio Rigoni.
Da segnalare nella gara tra gli uomini il rappresentante dello stato delle Bermuda, il biologo Tucker Murphy, che ha chiuso in 1:04:35 davanti all’irlandese Paul Griffin (nazionale di canotaggio con due partecipazioni ad Atene e Pechino) distanziato di oltre un quart’ora dall’avversario caraibico.

Nella 10 chilometri femminile tutti si aspettavano la rimonta di Laura Orgue (allenata da Gianfranco Pizio oggi assente nella sua Schilpario perché impegnata con la nazionale iberica ai mondiali di Liberec) e la bella spagnola non ha disatteso le aspettative. Partita in terza posizione la Orgue ha recuperato sulla tedesca Denise Herrmann (oggi solo 11esima) e poi si è messa in caccia della svizzera Ursina Badilatti che ha raggiunto e abbandonato nell’ultimo giro per involarsi tutta sola verso lo striscione d’arrivo. Piazza d’onore per la friulana Silvia Rupil, staccata di 7 secondi e soddisfatta per un podio inaspettato alla vigilia, mentre al terzo posto resta la rossocrociata Badilatti.
Nel ranking del circuito Opa Cup, dopo 16 prove, il pettorale giallo di leader resta sulle spalle di Fulvio Scola (726 punti) ma al secondo posto sale Florian Kostner (639 p.) che scavalca Giovanni Gullo, assente a Schilpario perché convocato ai Mondiali di Liberec. La spagnola Orgue consolida la sua leadership con 646 punti, seconda la svizzera Badilatti mentre la nostra Silvia Rupil sale al terzo posto a cento punti dalla Orgue.

Sventola il tricolore anche nelle prove Under 20 dove uno scatenato Federico Pellegrino ha conquistato la scena con un allungo imperiale in chiusura del terzo giro, quando si trovava chiuso nella morsa di un gruppo di fuggitivi composto da tre tedeschi, due canadesi e dall’altro italiano, Mattia Pellegrin, ieri dominatore della prova in classico e oggi rimasto a bocca asciutta con un quarto posto. Nello sprint il valdostano ha battuto il tedesco Thomas Bing e il canadese dello stato dell’Alberta (ma da due anni trasferito in Austria per migliorare la tecnica) Graeme Killick. Tra le donne strepitoso successo della bellunese Francesca Di Sopra (che concilia i duri allenamenti con lo studio al quinto anno di ragioneria) che ha battuto la compagna di squadra Ilaria De Bertolis e la francese Marion Buillet.

Si chiude così la tre giorni di Opa Cup che ha fatto tappa in Val di Scalve titolata come Coppa L’Eco di Bergamo, esattamente come il trofeo sponsorizzato dal quotidiano locale di Bergamo nel febbraio del 1959. Un ritorno di una gara internazionale voluto dallo Sci Club Schilpario che, al termine di questa esperienza, getta le basi per un progetto di più ampio respiro.

15 km Tecnica libera Uomini Senior
1 KOSTNER Florian ITA 41:10.4
2 FRASNELLI Loris ITA 41:40.3
3 DIEZIG Thomas SUI 41:40.7
4 NISHIKAWA Graham CAN 41:52.7
5 DEBERTOLIS Bruno ITA 42:07.0
6 RIGONI Sergio ITA 42:08.7
7 KUHN Stefan CAN 42:17.5
8 DUFOURD Benoit-Gilles FRA 42:19.6
9 CHAUVET Benoit FRA 42:20.3
10 PERRILLATBOITEUX Ivan FRA 42:21.0

10 km Tecnica libera Donne Senior
1 ORGUE Laura SPA 30:42.5
2 RUPIL Silvia ITA 30:49.1
3 BADILATTI Ursina SUI 31:04.6
4 BOURGEOIS Celia FRA 31:07.4
5 WILLIAMS Madeleine CAN 31:48.1
6 BENEDICIC Maja SLO 31:50.9
7 GORRA Melissa ITA 32:10.
8 GRILL Elisa ITA 32:32.8
9 WEBSTER Brittany CAN 32:34.7
10 MARSHALL Alysson CAN 32:44.7

15 km Tecnica libera Uomini Under20
1 PELLEGRINO Federico ITA 42:18.1
2 BING Thomas GER 42:19.9
3 KILLICK Graeme CAN 42:21.0
4 PELLEGRIN Mattia ITA 42:25.8
5 MAETTIG Valentin GER 42:33.0
6 DOTZLER Hannes GER 42:47.9
7 GREER David CAN 42:57.2
8 GUEDON Pierre FRA 43:53.2
9 RIMAHAZI Matija SLO 44:04.4
10 BAUMANN Jonas SUI 44:05

10 km Tecnica libera Donne Under20
1 DISOPRA Francesca ITA 31:38.
2 DEBERTOLIS Ilaria ITA 31:40.6
3 BUILLET Marion FRA 31:43.0
4 LOCATELLI Manon FRA 31:53.6
5 AGREITER Debora ITA 32:11.3
6 EMMENEGGER Carmen SUI 32:34.1
7 DAVID Aurore FRA 32:34.6
8 CEBASEK Alenka SLO 33:08.5
9 MORANDINI Lisa ITA 33:19.8
10 SIEGEL Monique GER 33:23

Aggiungi un commento