Categoria: 

GRAN FONDO VAL CASIES A FORZA DI …REMI

Maurizio Torri
10/2/2010

E INTANTO LE ISCRIZIONI VOLANO ALTO:

A sorpresa, si è iscritta alla gara in classico la nazionale di canottaggio austriaca. Mancano ancora pochi giorni al via del trittico di gare, dal 19 al 21. Confermati gli spazi su RAI Sport, un totale di 90’ fra domenica e lunedì. Le iscrizioni stanno volando, c’è molta soddisfazione

Remi al posto dei bastoncini? Gli organizzatori della Gran Fondo Val Casies sono rimasti per un attimo sorpresi quando hanno ricevuto l’iscrizione cumulativa di dieci nomi austriaci, in pratica quelli della nazionale di canottaggio d’oltre frontiera, per la gara in programma nella vallata altoatesina dal 19 al 21 febbraio.

Non si trattava di un errore, gli atleti della “Ruder Nationalmannschaft” hanno proprio deciso di schierarsi al via di una gara di successo per lo sci di fondo, evento incluso nel prestigioso circuito Euroloppet e che quest’anno sembra indirizzato verso un nuovo record di partecipazione.

Saputo della presenza degli atleti austriaci, anche Antonio Rossi potrebbe raccogliere la sfida, lui che ha già partecipato a due edizioni della Marcialonga di 70 km, e dunque i 42 km della Gran Fondo Val Casies per lui potrebbero essere una “passeggiata”. Il campione lecchese sta infatti valutando i propri impegni prima di prendere una decisione.

È una vera kermesse la gara organizzata dal team presieduto da Walter Felderer, una “perla” dell’Alto Adige, con tre giornate all’insegna dello sport di livello: venerdì 19 la City Sprint di Monguelfo in notturna, valida per la Coppa Europa (Continental Cup e Slavic Cup), sabato 20 la gara in tecnica classica di 30 o 42 km valida per la Coppa Italia, e domenica 21 ancora Coppa Europa con la gara clou, la 30 e 42 km in tecnica libera, ma sabato, come al solito, la manifestazione lascia spazio anche ai più giovani con la Mini Val Casies.

Non ci saranno gli atleti top mondiali dello sci di fondo, vista la concomitanza delle Olimpiadi, ma sicuramente tutti i migliori non convocati dalle rispettive nazionali per Vancouver.

I preziosi punti di Coppa Europa e Coppa Italia garantiranno il successo in termini di risultati, ma un successo sono già i grandi numeri che stanno affollando la griglia di partenza, sia della gara in classico che quella in “skating”, numeri che stanno riempiendo di soddisfazione gli organizzatori.

Per ora ci sono già 24 nazioni rappresentate, una bella immagine “mondiale” per questa 27.a edizione che ha già in palinsesto tre importanti spazi televisivi su Rai Sport Più. Domenica 21 dalle 9.15 alle 9.45 è prevista una sintesi di 30’ delle gare di venerdì e sabato, sintesi che andrà in replica lunedì dalle 14.45 alle 15.15, a cui farà seguito una mezz’ora con le immagini della gara della domenica, dalle 15.15 alle 15.45, ma non dimentichiamo che i palinsesti sportivi sono in piena “Olimpiade”.

Che la Gran Fondo Val Casies sia una gara di massa e particolarmente apprezzata dagli amatori, lo conferma anche il successo dell’iniziativa “Just for Fun”, che quest’anno registra un 30% in più di iscritti. È l’opportunità offerta a chi ama sciare, sempre nella grande atmosfera della manifestazione, ma non gradisce la sfida col cronometro. Questi “amatori”, con tanto di pettorale riportante un grande cuore rosso (senza numero di gara) e la scritta “Just for Fun”, partono in coda agli agonisti, affrontano il percorso più morbido di 30 km, possono approfittare dei tanti e ben forniti ristori lungo il percorso e “abbuffarsi” al pranzo finale. Per loro nessuna valutazione cronometrica, ma un bel diploma di partecipazione.

Per i più forti c’è un interessante montepremi in palio, ma per movimentare la gara ci sono anche i traguardi volanti che dispensano premi incentivanti. Per la competizione di sabato in tecnica classica (42 km) c’è il traguardo volante “Südtirol Sprint” a Santa Maddalena, domenica invece per la gara in tecnica libera i traguardi volanti sono due, il “Marlene Sprint” a Colle e il “Mila Sprint” a San Martino.

E per chi non ha ambizioni di classifica ci sono le sette mtb estratte a sorte, che a Casies sono una tradizione: una riservata ai partecipanti della Mini Val Casies, due per quelli della gara in tecnica classica e quattro per i concorrenti della gara in tecnica libera.

Info: www.valcasies.com

Aggiungi un commento