Categoria: 

POL. CAPRIOLI - PRESENTATO IL CAMPIONATO ITALIANO DI CORSA IN MONTAGNA

Maurizio Torri
19/12/2010

PREMIATI GLI ATLETI PIÙ MERITEVOLI. LA GAZZETTA DELLO SPORT ISTITUISCE IL TROFEO "GIOVANNI DEL FAVERO"!!

Sabato sera a San Vito di Cadore nella Sala polifunzionale del Comune si è svolta la presentazione ufficiale del Campionato Italiano di corsa in montagna in programma il 24 luglio 2011...

E' dal lontano 1995 che Provincia di Belluno non si assegnato le maglie tricolori di corsa in montagna. Durante la serata sono stati ricordati anche gli amici dei Caprioli, Bortolo De Vido e Giovanni Del Favero.
Il Sindaco di San Vito di Cadore, Andrea Fiori, ha salutato il numeroso pubblico presente sottolineando l'importanza sportiva e turistica del Campionato Italiano. Giovanni Viel voce ufficiale delle manifestazioni dei Caprioli ha ricordato i momenti più importanti della storia dei Caprioli.

Sul palco erano presenti anche rappresentanti della Polisportiva Caprioli, Giorgio Canal, organizzatore della serata, Luciano De Barba, tecnico federale, e Stefano Menegus. Giorgio Canal, prima, e Luciano De Barba poi, hanno presentato il Campionato Italiano di corsa in Montagna in programma il 24 luglio 2011.
Il percorso del Campionato si svilupperà lungo le vie e i sentieri che circondano l'abitato di San Vito. Giorgio Canal, ha spiegato la volontà di far correre gli atleti vicino al cuore del paese, dando così la possibilità al pubblico di vedere passare gli atleti più di una volta. "Non è più il caso di organizzare gare dove gli atleti si vedono solamente in partenza e in arrivo, - dice Canal - oltre a predisporre un tracciato spettacolare, dobbiamo pensare anche al pubblico."

Luciano De Barba ha infine illustrato le caratteristiche tecniche del tracciato di gara, ricordando che la gara di San Vito sarà anche prova di selezione per i Mondiali di corsa in montagna che si svolgeranno in Albania nel settembre 2011.
Prima di consegnare i riconoscimenti agli atleti, sono state consegnate le targhe ricordo ai famigliari di Bortolo De Vido e di Giovanni Del Favero. Proprio in ricordo di Del Favero la Gazzetta dello Sport ha istituito il trofeo "Giovanni Del Favero - Gazzetta dello Sport".

Prima di scambiarsi gli auguri di Natale sono saliti sul palco a ritirare il premio: Luca Cagnati, azzurro di corsa in montagna, Martina De Biasi, Matteo Riccardi, Gabriele Piva, Elisabetta Zambon, Alessandro Sala, Julian Sambo, e Pietro Zisa.
Inoltre sono stati premiati Vittorio Palatini e Alessandra Del Favero per aver vinto finale del Trofeo delle Regioni all'Abetone.
Motivazione per il trofeo Giovanni Del Favero – Gazzetta dello Sport.

In occasione del campionato italiano di corsa in montagna, che si disputerà nel mese di luglio 2011 a San Vito di Cadore (Belluno), la Gazzetta dello Sport istituisce il trofeo «Giovanni Del Favero-Gazzetta dello Sport».

Il trofeo verrà assegnato al partecipante che nell'arco della stagione agonistica avrà dimostrato di meritarselo per la sua generosità, in linea col carattere, la disponibilità, la grande bontà d'animo di Giovanni Del Favero, dirigente sportivo della Polisportiva Caprioli, scomparso prematuramente a 50 anni, uomo impegnato nel sociale, sempre sensibile, nella sua breve esistenza a ogni attività di carattere volontaristico. Il trofeo verrà consegnato nei giorni della manifestazione e assegnato da una giuria, nominata dalla società organizzatrice, nella quale entrerà a far parte anche un giornalista della Gazzetta dello Sport.
La società organizzatrice si impegna, nell'arco dell'intera manifestazione, a non abbinare il marchio dell'iniziativa ad alcuna organizzazione politico-partitica, in linea con i principi della più assoluta autonomia dello sport, patrimonio custodito dalla Gazzetta dello Sport nei suoi oltre 110 anni di vita. Prima durante e dopo la manifestazione, si raccoglieranno fondi che andranno interamente devoluti all'Aisla (associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica).

Aggiungi un commento