.

Categoria: 

MEMORIAL BIANCHI MALONNO 2011 (BS)

Alex Scolari
4/8/2011

FEBBRE DA GRAND PRIX...

Poco meno di 3 giorni e poi si farà sul serio; al via a Malonno ci sarà il meglio della corsa in montagna: dai gemelli Dematteis a Marco de Gasperi, e poi ancora: Manzi, Regazzoni, Baldaccini, Zanaboni, Chevrier, con la clamorosa notizia delle ultime ore, che conferma tra i partenti anche il vice campione europeo Gabriele Abate....

Ma le superstar non saranno da sole, dopo il Giir di Mont di Premana della scorsa domenica le classifiche del Grand Prix "corsainmontagna.it" 2011 sono state scosse da un vero e proprio terremoto ed ora i conti andranno fatti sui sentieri del Memorial Bianchi, dove anche gli Sky Runners vorranno giocarsi le proprie, solide, possibilità di andare a Podio.

Una finalissima di campionato italiano, con il peperoncino del grand prix a fare da contorno. Questo in sostanza il programma del Memorial Bianchi Malonno che domenica prossima 7 agosto scriverà la pagina numero 48 di un libro storico della corsa in montagna. Quasi increduli gli organizzatori del piccolo borgo dell'Alta Valle Camonica, che nelle ultimissime ore si sono visti giungere in sede le conferme di tutti, veramente tutti, i big della specialità a livello nazionale. E si sa, quando parliamo di vertici della corsa in montagna italiana stiamo parlando del meglio in Europa e nel Mondo, se è vero come è vero che la bacheca della nazionale vanta un numero sconsiderato di allori internazionali. Sorpreso ma felice il patron Bianchi Giorgio, insieme con tutta la dirigenza dell'Unione Sportiva Malonno, hanno annunciato in mattinata la notizia che ha un pò stravolto i pronostici della vigilia: al via della 48^ edizione ci saranno infatti anche Gabriele Abate ed Alex Baldaccini. Il vice campione d'Europa 2011 e l'azzurrino del GS orobie si aggiungono ad una starting-line impressionante, viste le conferme gia pervenute dai gemelli Dematteis, dal pluricampione Marco De Gasperi e da tutti gli altri.

Sfide nella sfida quelle che si scateneranno dal primo metro di gara, una 9,5 km up&down che dall'abitato di Malonno sale tra i castagneti toccando le frazioni di Odecla e Nazio, scollina a Tedda e ripiomba su Malonno dopo una discesa dapprima molto tecnica, fino alla frazione Moscio, e poi nervosa e frammentata da piccoli tratti in falsopiano e salite "secche" tra le località Frai, Corne, One e Lava vecchia, per ripresentarsi sulla centrale Via Kennedy per l'arrivo. Le dinamiche di gara dovranno tener quindi conto di svariati fattori: perchè se è pacifico che l'obiettivo sia per molti la classifica finale del grand prix, la presenza di alcuni atleti di livello assoluto ma che non hanno ambizioni su tale ranking spariglia le carte e non permetterà troppi calcoli tra le tante stelle in gara, chiamate per motivi diversi a dare veramente tutto per centrare un risultato che al cospetto di una concorrenza cosi elevata assumerebbero peso e significato particolari.

Ma andiamo con ordine ed esaminiamo, con l'aiuto della redazione di www.corsainmontagna.it la situazione attuale, dopo la 3^ prova di Premana, nelle classifiche generali del "circuit" organizzato dal sito specializzato, a fare il punto per noi è Paolo Germanetto:

" Come preventivabile, piccolo terremoto in cima alle classifiche ha creato la prova di Premana. I punteggi maggiorati, come pure logico che fossero per prova così dura e lunga, contribuiscono a rimescolare le carte, rilanciando di molto anche le quotazioni degli skyrunners. Così è, soprattutto, al femminile, laddove lassù in cima ora troviamo Lisa Buzzoni, migliore delle italiane a Premana, ma già sesta anche nella prova d'esordio di Leffe: Dovesse ripetersi a quei livelli, per lei potrebbe anche allora essere successo finale. Tutto dipenderà da Malonno, con Alice Gaggi a caccia di una vittoria che, però, potrebbe anche non bastare...Alla valtellinese serve "l'aiuto" delle altre big di Malonno che, eventualmente, sappiano inserirsi tra le due principali pretendenti: vincesse la Gaggi e la Buzzoni fosse ottava, le due chiuderebbero a pari punti. Da regolamento occorrerebbe allora spostare l'attenzione sul miglior piazzamento o, addirittura, andare poi a scovare la più giovane tra le due: ironia della sorte, a separare le due, entrambe nate nel 1987, solo qualche mese di differenza...

Per il podio in rosa, sfida apertissima tra due bresciane, Angela Serena (Freezone) e Cristina Scolari (Valle Camonica), mentre da dietro posizioni proveranno a risalire anche Maria Grazia Roberti (Forestale) e Valentina Belotti (Runner Team), entrambe sinora con un solo punteggio valido in carniere.

Al maschile, Premana ha permesso l'allungo di Marco De Gasperi, che ai fini del successo finale, a Malonno, potrebbe dunque anche permettersi di giocare un poco di rimessa. Con già tre punteggi utili all'attivo, Giovanni Tacchini, ora secondo, difficile che possa smuovere in modo significativo il suo score finale, mentre i gemelli Dematteis andranno sicuramente a caccia di punti pesanti, almeno per il podio finale. In una prova di livello altissimo, con la presenza di atleti magari non in classifica, ma comunque in grado di far saltare il banco, sul filo dei punti si giocheranno a maggior ragione anche le altre posizioni di vertice. Coltello tra i denti, allora, tra Emanuele Manzi, Massimiliano Zanaboni, Andrea Regazzoni e Paolo Gotti, quest'ultimo fresco di bel bottino in quel di Premana.

Tra le società, Valli Bergamasche attualmente al comando, davanti alla Forestale e ad un'Atletica Vallecamonica che contributo importante sta trovando da donne e juniores. Lassù in cima, per ora, anche Valle Varaita, Gs Orobie, Team Valtellina e Csi Morbegno. "

Grandi chances per gli skyrunner quindi, con Buzzoni, Tacchini e Gotti davvero in ottima posizione per provare a centrare un posizionamento finale importante e gara femminile che sarà anch'essa tutta da gustare.

Assolutamente da non dimenticare infine la Maratonina Storica in Montagna: sulle mulattiere che un tempo furono teatro della Malonno-Narcos e della Malonno-Fletta, andranno a caccia di gloria tanti master, innamorati della montagna, che sulla 21 km malonnese è davvero la grande protagonista con alcuni paesaggi superlativi. Ad esaltarsi sui sentieri che lui ha reso famosi più di tutti sarà Antonio Molinari, ospite d'onore del Memorial Bianchi 2011 nell'anno del suo 30° di attività. Per il Camoscio di Civezzano è pronto l'abbraccio caloroso di un paese intero, che ha sognato con le sue gesta atletiche e la sua capacità unica di essere personaggio ed istrione. Il "più grande scalatore italiano" (parole di Marco De Gasperi n.d.r.) sarà uno dei festeggiati nel corso della serata che l'US ha approntato al centro sportivo comunale Sabato 6 agosto a partire dalla 19:00. Stand gastronomici, ristori, concerto rock e musica con DJ faranno da contorno al momento clou della festa, allorquando verranno presentati i top-runners di questa edizione, e viste le ultimissime si annuncia una presentazione piuttosto ricca.....

DICI: MALONNO....LEGGI: PAESE DELLA CORSA IN MONTAGNA...vi aspettiamo !!

Aggiungi un commento