Categoria: 

HOCHFELLN BERGLAUF, AL VIA TUTTI I MIGLIORI

Maurizio Torri
26/9/2009

Vero parterre de roi per la penultima tappa del Gran Prix Internazionale. Ai blocchi di partenza sono attesi tutti i migliori specialisti continentali e non solo.

Pronostici della vigilia? Sfida a due tra De Gasperi & Wyatt

Niente Marmitte dei Giganti, quest’anno per il bormino Marco De Gasperi. Al posto della classica chiavennasca, domani, il sei volte iridato di specialità sarà al via della Hochfelln Berglauf. «Questa è una gara che ho corso diverse volte e che ho vinto sia nel 2006 che nel 2008 – ci ha confermato il capitano della Forestale Roma -. Proprio lo scorso anno riuscii a stabilire il mio miglior tempo su questo tracciato puntandola in 41’41” su Jonathan Wyatt».

Valevole come penultima tappa del Gran Prix Internazionale, la superclassica austriaca di sola ascesa ha uno sviluppo di 8.9km con un dislivello positivo di 1050m. Inizialmente corribile, si fa molto più muscolare nel tratto sommitale. Sia per la tipologia del percorso che per il circuito nella quale è inserita, vedrà ai blocchi di partenza alcuni dei migliori interpreti del palcoscenico continentale e non solo.

Nonostante la defezione del giovane triestino Riccardo Sterni, ko per una tallonite rimediata alla Rosetta, nella lista partenti figurano campioni del calibro di Jonathan Wyatt, Robert Krupicka, Andrzej Dlugosz, Xavier Chevrier, Helmut Schmuck e Marco Gaiardo. Certo non accreditati ad un posto sul podio, ma comunque attesi da un importante confronto, pure i lecchesi Enrico Ardesi, Nicola Golinelli, o il bresciano Antonio Toninelli. «Niente da dire, quella di domani si preannuncia una gara tosta – ha continuato De Gasperi -. Il mio rendimento e la mia competitività saranno un’incognita visto che dopo i mondiali ho praticamente allentato la presa».

Aggiungi un commento