Categoria: 

WES BOLOGNA 2021

Sottotitolo: 
A giugno la Coppa del Mondo UCI di E-MTB.

16/3/2021
Tags: 
wes bologna
2021
marco aurelio fontana
coppa del mondo
mtb
uci

Un circuito mondiale di sette tappe che partirà da Monaco ad aprile e che farà tappa sull’Appennino Bolognese nel weekend del 5 e 6 giugno...

Il mondo delle bici elettriche sta vivendo una straordinaria espansione grazie all’evoluzione tecnologica che ha consentito la diffusione della “pedalata assistita” in tutti i comparti delle due ruote: dalla bici per lo spostamento urbano alle mountain bike per conquistare i grandi sentieri di montagna. E quest’ultima categoria è diventata protagonista del circuito mondiale di e-mtb WES World E-Bike Series che ha ottenuto l’egida della federazione mondiale di ciclismo sotto la denominazione di UCI E-Mountain Bike Cross Country World Cup 2021.

 

Con l’esperienza delle due passate stagioni, il circuito WES 2021 è pronto a esplodere in tutta la sua energia grazie a un calendario che riconferma l’alto livello agonistico dei biker partecipanti e che si sfideranno nel formato olimpico del Cross Country, ovvero un anello da ripetere più volte. La prova d’esordio sarà a fine aprile in Costa Azzurra a Monaco e il challenge arriva in Italia con l’appuntamento di WES Bologna - Appennino fissato nel weekend del 5 e 6 giugno 2021 a Castiglione dei Pepoli, sul versante bolognese dell’Appennino Emiliano, e che vedrà il tracciato di gara disegnato anche sul territorio di Camugnano.

 

E sarà un parterre de roi alla gara emiliana, perché ai nastri ci sarà Marco Aurelio Fontana, l’azzurro che ai Giochi Olimpici di Londra 2012 conquistò la medaglia di bronzo, nonostante la rottura del reggisella nella parte finale della gara, e che vanta un palmares con oltre dieci podi tra eventi mondiali ed europei, oltre al titolo WES E-XC conquistato nel 2019.

 

Alle 7 gare nel calendario WES 2021 sono già oltre 20 i team internazionali iscritti al circuito, formazioni in abbinamento a 19 costruttori di e-bike, con 8 differenti motorizzazioni: numeri che indicano l’alto l’interesse da parte dei produttori di biciclette verso questo nuovo format di gare: «perché i brand del comparto e-bike vedono nel mondo dell’agonismo uno straordinario banco di prova per le proprie soluzioni tecniche» prosegue Piarulli.

 

Aggiungi un commento