.

Categoria: 

Gunn-Rita Marathon - Gran Fondo del Montello… Una salita tira l’altra: 28 giugno in tricolore

Maurizio Torri
10/2/2009

Sul sito www.gunnritamarathon.com la descrizione dettagliata delle salite. C’è il temutissimo strappo di “Poggio tre Pini” con il 16,40% di pendenza. La provincia di Treviso sempre più terra dei biker, con tre eventi di cartello. Da ricordare che sul sito continuano le iscrizioni on-line a costo ridotto

Agili pedalate avvicinano i bikers all’assegnazione del titolo di Campione Italiano Marathon, in palio il 28 giugno prossimo in occasione della Gunn-Rita Marathon - Gran Fondo del Montello. Un palcoscenico importante per la Marca Trevigiana e una tappa fondamentale per gli organizzatori, il Team Pedali di Marca, in vista delle due prestigiose vetrine internazionali del 2010 e del 2011. L’anno prossimo, sulle strade del Montello, andrà in scena il Campionato Europeo Marathon, mentre l’anno successivo sarà la volta di assegnare il titolo iridato con i migliori bikers al mondo nel Campionato Mondiale Marathon.

L’edizione 2009 sarà, per la Gran Fondo del Montello, la prima poderosa pedalata verso la vetta iridata del 2011 e per questo motivo il comitato organizzatore ha deciso di apportare qualche piccolo ritocco ai percorsi. In primo luogo, la modifica più evidente è il cambio del senso di marcia che, a differenza delle precedenti edizioni, vedrà gli atleti girare sul percorso in senso orario. Sono stati poi rivisti dei passaggi del tracciato, andando ad aggiornare anche le lunghezze e le altimetrie.

Ora il percorso “Classic” misura 44 km con un dislivello di 1.015 metri, il Marathon 76,2 Km con 1.830 metri di dislivello e infine l’Extreme 116,6 Km con 2.690 metri di dislivello. Il vincitore della prova Extreme sarà proclamato Campione Italiano Marathon, mentre, per quanto riguarda le donne, conquisterà il titolo tricolore la prima al traguardo del percorso Marathon.

Anche quest’anno la differenza si farà sulle salite del Montello e del Collalto, ascese che vanno da una pendenza media del 3,98% fino al temutissimo 16,40% dello strappo di “Poggio tre Pini”. Il primo scollinamento che i bikers si troveranno ad affrontare (i partecipanti alla prova Classic devieranno a 2/3 di salita) sarà quello di “Santa Maria della Vittoria”, una salita di 6,06 km al 3,98% di pendenza media, completamente in asfalto, con un dislivello di 241 metri. Dopo il ricongiungimento dei tracciati, gli atleti si cimenteranno sulla “Salita degli Arditi”, 4 km al 4,95% di pendenza media, resi ancor più impegnativi dai continui cambi di fondo, infatti si alterneranno tratti asfaltati, sterrati e sentieri di montagna.

Solo per i partecipanti alla prova Extreme ci sarà poi la salita di “Perusai”, 1,76 km di sterrato e sentiero boschivo che, grazie al suo 8,18% di pendenza media (con punte del 16%), sarà uno dei tratti più apprezzati dagli amanti della MTB “dura e pura”. Dopo l’ennesimo ricongiungimento dei tre percorsi, gli atleti saranno impegnati in una successione di tre salite toste, “La Militare”, “Val la Padovana” e “Canalone Lele”, che contano un’ascesa totale di 6,64 km e un dislivello complessivo di 354 m. Disegnate tra i boschi del Montello, si inerpicano tra sentieri e sterrati ben studiati ed offrono una pendenza media che varia dal 5,29% de “La Militare” al 10,34% della “Val la Padovana”. L’ultima asperità che i concorrenti dovranno superare sarà il già citato “Poggio tre Pini”, uno strappo di soli 250 metri tra i sentieri poco fuori Montebelluna, ma che, grazie al 16,40% di pendenza media e, soprattutto, ad un “muro” al 39,4% di pendenza, si propone come la prova estrema per i ciclisti esausti, in poche parole: chi ha ancora birra saluta tutti e se ne va.

Molte altre ancora sarebbero le ascese che meriterebbero di essere menzionate, ma per questo si consiglia l’ottimo sito della manifestazione www.gunnritamarathon.com il quale, oltre ad essere in continuo aggiornamento, offre la possibilità di iscriversi “on-line” pagando una quota ridotta di 20 Euro (per le iscrizioni in forma classica il supplemento è di 5 Euro).

Info: www.gunnritamarathon.com

Aggiungi un commento