.

Categoria: 

Ponza chiude col botto. E' seconda a Khanty-Mansiysk

Maurizio Torri
28/3/2009

Alla penultima gara della stagione arriva il primo podio stagionale per il biathlon azzurro grazie alla splendida gara di Michela Ponza

Una Ponza in giornata di grazia è risultata precisissima al tiro (0 errori) e veloce sugli sci, tanto da piazzarsi seconda a 28"8 dalla vincitrice, la tedesca Magdalena Neuner che ha chiuso con il tempo di 27"53 la 10 km ad inseguimento di Khanty-Mansiysk, in Russia. Si tratta del settimo podio in carriera per la 29enne azzurra di Santa Cristina che arriva a conclusione di una stagione passata ad inseguire la miglior condizione ed è frutto della costanza nell'allenamento e nella grande voglia di non mollare mai. Alle spalle della Ponza le migliori biathlete del ranking internazionale: la francese Marie Dorin, Vita Semerenko, Tora Berger, Anna Olofsson, ad ulteriore dimostrazione della bella gara dell'azzurra. 32/a l'altra azzurra in gara Katja Haller.
La gara maschile è stata vinta dal norvegese Emil Svendsen in 33'03"3 che ha preceduto per un solo decimo il compagno di squadra Ole Einar Bjoerndalen e l'austriaco Christoph Sumann per 23"8. L'unico azzurro in gara era Lukas Hofer che si piazzato 48/o.

Le dichiarazioni post race:

Michela Ponza tira un grosso sospiro di sollievo dopo aver raggiunto il primo podio, al termine di una stagione difficile. "Nemmeno oggi è stato facile - ha detto la Ponza - soprattutto per il vento che girava da sinistra. Però, insieme ai miei tecnici, sono riuscita a capire bene come indirizzare il tiro ed è andato tutto per il meglio. Ma sono tante le variabili che devono girare per il verso giusto per poter arrivare ad un risultato importante: le gambe, il tiro, la testa. Quest'anno ho sofferto molto per un problema ad un piede che mi ha reso la vita davvero difficile. Negli ultimi giorni sentivo che la condizione migliore stava arrivando, ma sinceramente non mi aspettavo di salire sul podio".

Il primo pensiero è per tutta la squadra del biathlon azzurro. "Sono felicissima - ha detto Michela - per me e per tutta la squadra, dagli skimen, ai preparatori, ai fisiterapisti, ai tecnici, allo psicologo: tutti lavorano sempre al massimo per raggiungere il risultato e lo fanno anche quando le cose non vanno per il verso giusto. Voglio ringraziare la Fisi e le Fiamme Gialle perché questo risultato è anche merito loro. Ho una dedica speciale per il fratello del mio fidanzato, Stefano, scomparso un anno fa: gli avevo promesso una vittoria, ma penso che possa essere contento anche di un secondo posto".

"Ora mi sento pronta per affrontare al meglio la stagione olimpica che arriverà - ha concluso la Ponza -, e so che sarò circondata da persone che fanno di tutto per farmi ottenere i risultati. Mi riposerò un po' e poi comincerò a maggio la preparazione cercando di migliorare tutto il migliorabile ed arrivare al top della condizione per le Olimpiadi di Vancouver. Non sarà facile, ma ce la metterò tutta".

Ordine d'arrivo della 10 km ad inseguimento femminile di Khanty-Mansiysk (Rus):

1. NEUNER Magdalena GER 1+0+0+1 2 27:53.0

2. PONZA Michela ITA 0+0+0+0 0 28:21.8 +28.8

3. DORIN Marie FRA 0+0+1+0 1 28:23.5 +30.5

4. SEMERENKO Vita UKR 0+0+1+1 2 28:31.6 +38.6

5. BERGER Tora NOR 0+1+1+0 2 28:42.1 +49.1

6. OLOFSSON-ZIDEK Anna Carin SWE 1+1+2+0 4 28:42.3 +49.3

7. ZAITSEVA Olga RUS 0+0+1+1 2 28:45.4 +52.4

8. BONNEVIE-SVENDSEN Julie NOR 0+0+0+2 2 28:52.6 +59.6

9. HENKEL Andrea GER 1+0+0+1 2 29:15.5 +1:22.5

10. BOULYGINA Anna RUS 1+0+1+1 3 29:17.7 +1:24.7

32. HALLER Katja ITA 1+1+1+1 4 32:01.2 +4:08.2

Ordine d'arrivo della 12,5 km ad inseguimento maschile di Khanty-Mansiysk (Rus):

1. SVENDSEN Emil Hegle NOR 0+0+1+1 2 33:03.3

2. BJOERNDALEN Ole Einar NOR 1+0+0+1 2 33:03.4 +0.1

3. SUMANN Christoph AUT 0+0+2+0 2 33:27.1 +23.8

4. GREIS Michael GER 1+2+0+0 3 33:47.3 +44.0

5. FERRY Björn SWE 0+0+0+1 1 33:47.4 +44.1

6. SLESINGR Michal CZE 0+0+0+1 1 34:01.8 +58.5

7. USTYUGOV Evgeny RUS 0+0+2+1 3 34:08.9 +1:05.6

8. BURKE Tim USA 0+0+1+0 1 34:11.7 +1:08.4

9. SIKORA Tomasz POL 2+1+0+0 3 34:18.6 +1:15.3

10. SCHEMPP Simon GER 0+1+0+0 1 34:19.1 +1:15.8

48. HOFER Lukas ITA 1+2+2+1 6 37:10.7 +4:07.4

Aggiungi un commento