Categoria: 

PARATA DI STELLE NELLA KERMESSE DIMOSTRATIVA ITALIA - GERMANIA

Maurizio Torri
15/8/2009

Valdidentro (So): Tanti campioni e pubblico delle grandi occasioni allo Ski Stadium Azzurri d'Italia per l'appuntamento dimostrativo sotto le stelle!!!

Pubblico delle grandi occasioni, mercoledì a Valdidentro per la serata dedicata alle stelle del Biathlon. Nella suggestiva cornice dello Ski Stadium “Azzurri d’Italia” diversi big della nazionale tedesca e numerosi azzurri residenti in Alta Valtellina hanno inforcato la carabina ed agganciato gi ski-roll per una kermesse rappresentativa che ha richiamato un folto pubblico.

«Siamo davvero soddisfatti – ha commentato il delegato Alpi Centrai di specialità Roberto Vitalini -. Vuoi per la presenza di numerosi campioni, vuoi per la spettacolarità di una formula con diversi passaggi in zona poligono, sta di fatto che siamo riusciti a richiamare non meno di 500 persone». Anche se questi numeri sono ancora lontani “anni luce” da quelli fatti registrare in nazioni dove il biathlon è una vera e propria istituzione, quello di mercoledì a Valdidentro è comunque stato un importante segnale per una località che ha investito molto sulla disciplina: «Abbiamo un bell’impianto – ha continuato Vitalini -. Negli ultimi anni molto è stato fatto, ma molto vi sarebbe ancora da fare. I primi test agonistici invernali hanno dato esito positivo; come positivi sono i responsi delle presenze estive. Già ora abbiamo numerose compagini nazionali che scelgono quest’impianto per allenarsi. Se si riuscisse in futuro a realizzare un’ulteriore pista tecnica da 2.5km faremmo ancora un bel salto di qualità. Un salto che, oltre a darci prestigio, porterebbe con se un non indifferente riscontro turistico».

Già allo stato attuale, sfruttando la famosa formula d’allenamento “sleep in high, work in down” (dormi in alto lavora in basso), ad Isolaccia sono passate, solo nell’estate 2009, le selezioni di Slovacchia, Norvegia, Germania e Italia. A breve sono invece attese Lettonia e le giovani leve transalpine. «Il nostro vantaggio – ha concluso Vitalini – è sia avere il poligono ad una quota già considerevole, che vantare strutture ricettive di prim’ordine. Come se non bastasse, da qui si possono raggiungere i 2000 m con un trasferimento relativamente breve».

Tornando alla serata dimostrativa di mercoledì, i big tedeschi Greis, Birnbacher, Graf e Knie si sono confrontati con i nostri Christian De Lorenzi, Nicola Pozzi, Mattia Cola, Cristian Martinelli, Riccardo Romani, Luca Bormolini, Mattia Sosio e Paulo Lazzarini. Per una volta, si è badato più allo show che al risultato: «E’ stata davvero una bella serata – ha confermato l’olimpionico di casa Christian De Lorenzi -. Sia noi che i tedeschi abbiamo approfittato dell’occasione osando al poligono. Si sono fatti qualche errori al tiro, ma ne ha guadagnato lo spettacolo. Per quanto mi riguarda questo è un periodo di allenamento. Con la nazionale il prossimo ritiro sarà ad Obertilliach; ma prima dell’inizio della stagione anche noi azzurri torneremo in Alta Valtellina alternandoci tra il poligono di Isolaccia e le piste dello Stelvio».

Aggiungi un commento