Categoria: 

Con un "Delo" così si può sognare

Maurizio Torri
20/1/2009

Quando manca meno di un mese ai mondiali l'alpino del CSE è sempre più leader della squadra A. Sulle nevi di Ruhpoldng ha sfiorato il podio in ben due occasioni

Nazionale italiana biathlon, con un Christian De Lorenzi così si può cominciare a pensare in grande. Dopo il 4° posto in Coppa del Mondo nella relay di giovedì, il portacolori del Cs Esercito ha staccato pure un 4° individuale nella sprint di sabato. Per lui la tappa tedesca di Ruhpolding si è conclusa con il 17° posto nella pursuit domenicale. Un piazzamento che non macchia certo un 2009 cominciato sotto i migliori auspici: «Sono decisamente soddisfatto – ha dichiarato ieri ai nostri microfoni -. Più che di mancanza di continuità io direi che questo è il bello del biathlon. Qui non è come nel fondo che se stai bene, sei più o meno sempre lì a lottare per il podio. Nella nostra specialità il tiro è sempre e comunque determinante». Tiro che in questo avvio di stagione sta comunque regalandogli grosse soddisfazioni: «la scelta di sparare veloce per il momento è risultata vincente, ma i conti è meglio farli a fine stagione – ha continuato un De Lorenzi davvero concentrato -. Sabato, ad esempio, ho fatto registrare il miglior tempo di range, vale a dire il tempo che passa dall'entrata al poligono all'uscita dopo gli eventuali giri di penalità. Mica male se penso di potere ancora migliorare su gli sci». Spiegandosi meglio: «Non che adesso non vada, ma sono convinto, anzi spero di potere ancora crescere. Ciò mi darebbe la possibilità di potere fare un errore in più al tiro giungendo nella medesima posizione». E se De Lorenzi vuol migliorare, la stessa cosa si può dire per Christian Martinelli: «Il mio rientro in squadra A è stato sicuramente positivo. Giovedì, nella staffetta, mi è stato chiesto di essere preciso e non girare; ci sono riuscito. Venerdì, invece, ho forse pagato l’essere al 71° km di gara in soli 14 giorni. Ora cercherò di recuperare le energie in vista della tappa italiana di Anterselva». Tappa che proporrà una sprint venerdì una inseguimento sabato e una mass start domenica. A quest’ultima, del team azzurro potranno prendere parte solo De Lorenzi e Markus Windish. Ad Anterselva, la compagine maschile schierata da Riva sarà ovviamente quella che punta ai mondiali del prossimo mese, ovvero quella composta da Vuillermoz, Windisch, De Lorenzi, Martinelli e Pozzi: «In vista dei mondiali l’obiettivo è ritrovare quella fiducia la tiro che avevo nel mese di dicembre – ha commentato u Nicola Pozzi impegnato in un defaticante sulle nevi di santa Caterina -. Lo scorso fine settimana, 3 errori in un poligono facile come quello di Ruhpolding sono davvero troppi per potere ambire ad un piazzamento dignitoso». Scendendo di categoria, sulle nevi continentali di Nove Mesto, i migliori azzurri della IBU Cup sono stati Mattia Cola e Michela Andreola. Nella pursuit di sabato si sono classificati rispettivamente al 21° e al 14° posto. Maurizio Torri

Aggiungi un commento