Categoria: 

RED BULL X-ALPS 2011

Maurizio Torri
14/7/2011

AVRÀ INIZIO DOMENICA 17 LUGLIO DA SALISBURGO LA GARA ALPINA PIÚ DURA ED ESTENUANTE AL MONDO...

864 km da percorrere unicamente a piedi o in parapendio per raggiungere il Principato di Monaco. Unico italiano in gara, l'altoatesino Andreas Frötscher

E' iniziato il count down per il Red Bull X-Alps, l'avventurosa gara alpina - giunta ormai alla sua quinta edizione - riconosciuta come uno degli eventi sportivi più estenuanti al mondo.

I 30 atleti in gara, fra cui l'altoatesino Andreas Frötscher, si ritroveranno domenica 17 luglio nella celebre Mozartplatz, nel centro di Salisburgo, per dare il via a questa incredibile competizione, che prevede un percorso di 864 km (in linea d'aria) fino al traguardo nel Principato di Monaco.

Requisito obbligatorio per partecipare al Red Bull X-Alps è quello di possedere un'eccezionale capacità di resistenza. Gli atleti potranno contare unicamente sulle proprie gambe e sulla propria abilità come piloti: potranno, infatti, coprire la distanza che li separa dalla meta solo camminando o volando con il proprio parapendio e dovranno portare sempre con sé l'attrezzatura necessaria (un parapendio, un'imbragatura, un paracadute di sicurezza, un casco, un razzo di segnalazione, una cintura catarifrangente e un dispositivo di monitoraggio). Ogni atleta potrà tracciare autonomamente la propria rotta e stabilire la propria personale strategia di percorso, ma dovrà obbligatoriamente toccare gli 8 turnpoint (punti di aggiramento) fissati in Austria, Italia (le Tre Cime), Svizzera e Francia.

La gara va avanti giorno e notte, con una pausa obbligatoria (novità di questa edizione 2011) fra le ore 23.00 e le ore 4.00. E' vietato viaggiare lungo i tunnel che collegano le valli, gli atleti devono aderire alle regole internazionali di volo a vista VFR (International Visual Flight Rules) e possono contare sull'aiuto di un supporter per quanto riguarda l'approvigionamento di cibo e informazioni.

La gara termina 48 ore dopo che il vincitore ha raggiunto il traguardo:

Per dare un'idea dell'impresa a cui sono chiamati i partecipanti, durante una tipica giornata di gara, gli atleti possono percorrere oltre 80 km a piedi o completare 200 km in volo. La gara può durare fino a 14 giorni e per raggiungere Monaco il vincitore percorrerà in tutto oltre 1.200 km. Il vincitore della scorda edizione del Red Bull X-Alps, lo svizzero Christian Maurer, nel 2009, durante il primo giorno di gara ha bruciato circa 7.000 calorie, ha portato a termine ben due voli ed ha scalato due cime alte oltre 1.200 m, nonostante l'evento fosse cominciato alle 11.30 del mattino!

Anche quest'anno, portabandiera per l'Italia è l'altoatesino Andreas Frötscher, 42 anni di Collalbo. Andreas è un veterano del Red Bull X-Alps, avendo già partecipato alle quattro precedenti edizioni. Nel 2009 ha mancato per un soffio il terzo posto e quest'anno gareggia ancora per vincere la sfida, soprattutto con se stesso.

Grazie al live tracking, che consente di visulizzare in tempo reale la posizione degli atleti, è possibile seguire l'evento live sul sito www.redbullxalps.com.

Per ulteriori informazioni: www.redbullxalps.com e www.redbullcontentpool.com

SCHEDA RED BULL X-ALPS 2011

Inizio: 17 luglio 2011 a Salisburgo, Austria

Meta: Montecarlo, Monaco

Durata: circa due settimane

Numero di atleti: 30 provenienti da 22 diverse nazioni

Distanza complessiva in linea retta: 864 km (537 miglia)

Distanza più lunga percorsa a piedi in un giorno nel 2009: 100 km (62 miglia)

Distanza complessiva più lunga percorsa a piedi nel 2009: 679 km. Thomas de Dorlodot (BEL)

Volo più lungo in un giorno nel 2009: 125 km (78 miglia) Christian Maurer

Altezza massima raggiunta in volo nel 2009: 5.350 m. Evgenii Griaznov (RUS).

Numero di atleti che hanno raggiunto l'obiettivo nel 2009: Due su 30 presenti allo start: Christian Maurer (SUI) e Alex Hofer (SUI).

ALTRI NUMERI

3

Honza Rejmanek (USA) è stato il primo atleta proveniente da oltreoceano a finire sul podio del Red Bull X-Alps, classificandosi terzo all'edizione 2009.

5

Per il 2011 è stato stabilito che i turni di riposo saranno obbligatoriamente di cinque ore. Gli atleti dovranno fermarsi dalle 23:00 fino alle 04:00.

La gara del 2011 sarà anche la quinta edizione del Red Bull X-Alps.

8

Nell'edizione 2011 gli atleti dovranno aggirare otto turnpoint, che sono: il Gaisberg, AUT, il Dachstein, AUT, il Grossglockner, AUT, Le Tre Cime, ITA, il Piz Palü, SUI, il massiccio del Matterhorn, SUI, il Monte Bianco, FRA, e il Mont Gros, FRA.

30

Nel 2011, parteciperanno alla gara 30 Atleti provenienti da 22 diverse nazioni.

60

In media il 60% degli atleti riuscirà ad arrivare fino alla fine della competizione. Circa il 40% abbandonerà la gara a causa di infortunio, eliminazione o squalifica.

72

Il vincitore Christian Maurer (SUI3) ha superato in volo il 72% del tragitto, ed ha percorso a piedi il 28%. Complessivamente, ha percorso in volo 999 km ed ha scalato a piedi 380 km attraversando le Alpi.

234

234 km è la tappa con la distanza maggiore tra i turnpoint, dal Monte Bianco al Mont Gros. Da qui in poi la gara sarà in dirittura d'arrivo, ma a questo punto gli atleti saranno anche stremati.

1 milione

Almeno 1 milione di persone guarderà la gara attraverso Live Tracking su www.redbullxalps.com.

Aggiungi un commento