ULTRA SIERRA NEVADA 2017 - GRANADA (SPA)

ULTRA SIERRA NEVADA 2017 - GRANADA (SPA) - Miguel Heras senza rivali in Sierra Nevada....

ULTRA SIERRA NEVADA 2017 - GRANADA (SPA)

Miguel Heras senza rivali in Sierra Nevada....

15/07/2017 - Scritto da: Maurizio Torri - letto 670 volte

Al 37° Franco Collé costretto al ritiro a causa di un'infiammazione al tendine d'Achille mentre era secondo spalla a spalla con Heras. GUARDA LE FOTO!!!

Miguel Heras senza rivali alla 4ª edizione della Ultra Sierra Nevada. Sulla bella 100km iberica con partenza alle 24 di venerdì dal cuore di Granata (815mslm) e arrivo nella strepitosa location di Sierra Nevada (2100mslm), l'atleta del Team Salomon ha confermato i pronostici della vigilia dominando la gara e stabilendo il nuovo best time dell'evento. 

 

Pronti, via e tra due ali di folla, Heras e Collé si sono via via portati al comando. Saltando un ristoro lo scozzese Casey Morgan ha conquistato la testa della corsa, ma i suoi diretti inseguitori non sono parsi troppo preoccupati della cosa. Di comune accordo hanno via via limato il gap sul fuggitivo. All'altezza del 37° km il valdostano del Team Crazy/Tecnica ha però dovuto alzare bandiera bianca. Già claudicante dal 35°, ha preferito farsi da parte per non aggravare ulteriormente l'infiammazione al tendine d'Achille che da alcuni giorni lo tediava.

 

Liberatosi del suo più accreditato avversario, Heras ha ripreso e passato Morgan per poi involarsi in solitaria verso l'ultimo scollinamento posto ai piedi del Pico Veleta a 3000m di quota, per poi puntare dritto il traguardo di Pradollano dove ha fatto registrare un crono di 12h23'10". Crono difficile da battera nelle edizioni a venire di una competizione destinata a diventare una delle grandi classiche estive. Seconda piazza per José Esteban Martinez -12h42'30"- e terza posizione per Juan Chacon Resina  -12h57'06"-.

 

 

 

Gara strana quella andalusina, con un primo tratto di 47km molto veloci e caratterizzati dal altissime temperature (quasi 36° in partenza), una sezione centrale abbastanza nervosa sino al 70° km e un finale decisamente muscolare che ha portato i concorrenti da 1100m di quota sino ai 3100 del gpm in soli 24km. Il tutto prima di affrontare la picchiata di 800m  verso il traguardo. Nella gara in rosa, Melanie Rosset ha perso in mano la gara relegando Noelia Camacio e Sonia Escuriola.

 

 

 

 

Oltre alla prova principe,erano previste anche una 62 km, una maratona da 42 e l'urban Trail che ha aperto le danze con la carica dei 400 sui nervosi  7km cittadini tra le vie di Granada. Torando alle prove di contorno, nella 62 hanno vinto Juan Perez Torreglosa e  Monica Vives Vida. Nella 42 sul gradino più alto del podio sono invece saliti José Blanco Campana e Ester Alves. 

 

 

CLICCA QUI PER LE FOTO by Maurizio Torri!!


Commenti

Dorsal/Runner n•438

Aggiungi un commento

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.