Categoria: 

TEST LA SPORTIVA LYCAN

Sottotitolo: 
Abbiamo testato per voi un modello ideale... per le medie distanze!!

2/8/2018
Tags: 
test
running
la sportiva
lycan
arianna oregioni
la rosetta skyrace

Con l'azzurra di mountain running Arianna Oregioni siamo andati sul bel percorso della International Rosetta SkyRace.....

Comoda e confortevole grazie ai volumi ampi e alla calzata rapida, Lycan è indicata per tutti gli amanti della corsa off-road in particolare su terreni rocciosi grazie ad una suola rock-ground in mescola Frixion Blue ad alta durabilità. La zeppa ad iniezione assorbe gli impatti grazie anche alla particolare struttura esterna particolarmente ammortizzante. La tomaia in mesh traspirante con rinforzi in microfibra anti-abrasione protegge dagli urti accidentali con radici o sassi. Lycan è l’ideale per una corsa sicura e confortevole.

 

 

 

 

TOMAIA: mesh traspirante con rinforzi in microfibra spalmata anti-abrasione, puntalino protettivo in TPU
FODERA: mesh antiscivolo traspirante
INTERSUOLA: EVA ad iniezione ammortizzante
PLANTARE: Ortholite Mountain Ergonomic 4mm
SUOLA: 
Frixion Blue

DROP: 6 mm
MISURE: 36 – 47,5 comprese mezze misure
PESO: 255 g a mezzo paio misura 42

 

 

 

 

 

 

DESCRIZIONE
Calzatura da trail running perfetta per corse su medie distanze, allenamenti e skyrunning.
Comoda e confortevole è indicata per tutti gli amanti della corsa off-road.

 

PLUS

+ mesh traspirante con rinforzi in microfibra spalmata anti-abrasione per protezione e leggerezza
+ intersuola ad iniezione con strutture esterne che supportano il funzionamento ammortizzante 
+ battistrada rock-ground con Impact Brake System particolarmente adatto per terreni duri e rocciosi
+ allacciatura rapida e volume ampio per massimo comfort

 

 

 

 

LE IMPRESSIONI DI ARIANNA:

«La nuova scarpa running firmata Laspo è decisamente innovativa. Ha una calzata confortevole e, a mio giudizio, ammortizzata al punto giusto. Leggera e femminile non può mancare per gli allenamenti outdoor o nelle competizioni. Appaga la vista e mi fa sentire sicura. La calzata è comoda, il peso eccellente. Si adatta bene al piede e rende confortevole la corsa. La tomaia è traspirante, ma allo stesso modo resistente. Il puntalino ha un piccolo rinforzo che prtegge le dita da radici e sassi. Quando l'ho provata sul tracciato della International Rosetta SkyRace, ho avuto subito un buon feeling con questa scarpa, tanto da usarla anche su un tracciato tosto come quello di Premana. In un mix di sassi, sterrato e erba si comporta davvero egregiamente».

 

 

 

CLICCA QUI per vedere le foto test by Maurizio Torri!!

 

Aggiungi un commento