Categoria: 

VALCHIAVENNA SKYRACE 2018 - SAN GIACOMO FILIPPO (SO)

Sottotitolo: 
Jean Baptiste Simukeka è l'uomo da battere....

9/8/2018
Tags: 
valchiavenna skyrace
san giacomo filippo
skyrunning
sondrio
valchiavenna

Mancano 10 giorni al via della Valchiavenna skyrace e questa volta si può affermare che alla partenza di San Bernardo i grandi nomi non mancheranno...

Nelle scorse ore è arrivata la conferma della presenza di due runner della Valetudo-Serim che senza dubbio correranno per il primo posto e il record del tracciato. Si tratta del ruandese Jean Baptiste Simukeka, vincitore della ResegUp, e del keniano Dennis Kiyaka, primo domenica scorsa alla Roncobello-Laghi Gemelli in Alta Valle Brembana.  Se la vedranno con Filippo Bianchi, bresciano della Libertas Valle Sabbia e vincitore quest’anno del Valbregaglia trail, e con vari altri atleti provenienti da tutta la Lombardia.  Fra le donne a sfidare la vincitrice dell’edizione 2017, la colichese del Santi Nuova Olonio Lorenza Combi, ci sarà anche la ruandese Primitive Niyirora.  L’ottava edizione della “Valchiavenna skyrace” si correrà domenica 19 agosto. Il percorso resta quello degli anni precedenti.  

A fil di lago, a fil di cielo  

Nei 21 chilometri del tracciato ci sono non soltanto i gradini di un'antica mulattiera, ma anche i suggestivi passaggi in riva al lago del Truzzo, le discese tecniche nel bosco e tanti altri tratti emozionanti che undici mesi fa hanno visto trionfare Luca Carrara e Lorenza Combi. «La formula della gara principale non cambia rispetto alle ultime edizioni – ha spiegato Stefano Morelli, responsabile dell'organizzazione -. Da cinque anni, in sinergia con gli amici della società valtellinese Sport race Valtellina, la manifestazione si inserisce nel calendario delle skyrace e gli atleti sono tenuti a osservare le norme espresse nel regolamento Fisky/Csen. Per valorizzare uno dei punti più suggestivi, abbiamo previsto un tratto di percorso in riva al lago e anche quest'anno il Gran premio della montagna sarà posizionato proprio in questa zona, in uno dei punti più spettacolari del tracciato». Ci saranno anche un premio dedicato a Piero Agosti per il primo passaggio a Lendine ed è previsto un ulteriore riconoscimento in caso di nuovo record al Gpm e della gara.  

 

 

 

 

Emozioni su antichi sentieri  

La skyrace si sviluppa su un circuito ad anello con partenza e arrivo dal piazzale della chiesa di San Bernardo, frazione del Comune di San Giacomo Filippo, a quota 1034. Poi si salirà a San Rocco, all'alpe Drogo, al Gran premio della montagna del bacino del Truzzo, a 2150 metri circa sul livello del mare. Dopo varie discese e salite, passando per le località di Lendine, Laguzzolo, Zecca e Olmo, si tornerà nella frazione della partenza dove il pubblico applaudirà tutti gli atleti.   

 

Sport e sicurezza  

Quest’anno l’organizzazione promuoverà, oltre alla passione per la corsa, anche la sicurezza in montagna. Nel pacco gara, infatti, gli atleti troveranno fra i vari oggetti un “bracciale Paracord”, che consente di portare con sé alcuni metri di cordino da utilizzare in caso di emergenza. Sarà accompagnato da materiale informativo sulla prevenzione degli infortuni e sulla gestione delle situazioni a rischio. Per ulteriori informazioni e per le iscrizioni c'è il sito www.valchiavennaskyrace.it, affiancato dalla pagina di Facebook Valchiavenna Skyrace. Fino al 18 agosto l'iscrizione costerà 30 euro. Non sarà più accettata l’iscrizione nella mattinata della gara. Il via è in programma per le 9. Alle 13 ci sarà il pranzo con prodotti tipici a cura del Consorzio frazionisti San Bernardo presieduto da Alessandro Mainetti.

Aggiungi un commento