PIERRA MENTA 2015 4ª TAPPA - ARECHES BEAUFORT (FRA)

PIERRA MENTA 2015 4ª TAPPA - ARECHES BEAUFORT (FRA) - Damiano Lenzi & Matteo Eydallin re di Pierra Menta. FOTO & CLASSIFICHE ON LINE!!

PIERRA MENTA 2015 4ª TAPPA - ARECHES BEAUFORT (FRA)

Damiano Lenzi & Matteo Eydallin re di Pierra Menta. FOTO & CLASSIFICHE ON LINE!!

14/03/2015 - Scritto da: Redazione - letto 12763 volte

  

Al femminile successo 2015 per Laetitia Roux & Mireia Mirò....

Ai francesi la tappa del Grand Mont, agli italiani il successo finale. Con tre primi posti e un argento nella gara conclusiva la premiata ditta Lenzi & Eydallin si conferma la squadra più forte. Vincitori lo scorso anno, primi nel circuito di la Grande Course, campioni del mondo in carica, gli alpini sembrano davvero avere una marcia in più rispetto ai diretti avversari. Nella giornata clou, quella da 10.000 spettatori in cima al Grand Mont, i "local"  Gachet - Bon Mardion sono partiti all'attacco passando al comando davanti al loro pubbluco sia sull'Antécime, sia al Grand Mont.  Alle loro spalle, gli azzurri Lenzi-Eydallin hanno controllato la gara senza prendersi il minimo rischio. 

Al traguardo di La Planay applausi per il primo posto di giornata a  Gachet - Bob Mardion in 2h27'10" e vera propria standing ovation per i nuovi "roi della Pierra" Eydallin-Lenzi - 2h28'17" -. Terzo posto nella tappa conclusiva e in classifica generale, terzo posto che è un pò come una laurea a pieni voti all'università dello scialpinismo, per i valtellinesi Michele Boscacci - Robert Antonioli. Da ricordare l'11° posto della coppia Filippo Beccari - Roberto De Simone, 24° posto per Andrea Omodei - Andrea Panizza e 26° per Michele Maccabelli e Gil Pintarelli.

 

 

 

GARA FEMMINILE -

Anche nella gara in rosa le regine di Pierra non hanno voluto correre rischi inutili concedendo la seconda tappa in questa edizione 2015 alle loro avversarie più accreditate Axelle Mollaret - Emelie Forsberg. Classifica finale alla mano vincono la prima prova di La Grande Course Laetitia Roux e Mireia Mirò. 2° posto per le reginette di giornata, una coppia inedita, ma dal gran potenziale. Terze le svizzere Séverine Pont Combe e Jennifer Fiechter, quarta piazza per Martina Valmassoi e Katia Tomatis.

 

 

 

 

GARA GIOVANI:

Tra le Junior il cielo di Areches si tinge d'azzurro grazie alla doppietta del duo Alba De Silvestro - Giulia Compagnoni. Secondo posto per le francesi Adèle Milloz - Sophie Mollard e terza piazza per le altre transalpine Léna Bonnel - Manon Gaydon. Al maschile, stesso copione di venerdì con i francesi Samuel Equy - Swann Juillaguet a segno su gli svizzeri Micha Steiner e Rémi Bonnet. Terzo posto per l'altro team elvetico con Arnaud Gasser e Thomas Corthay.
Tra le cadette, visto il forfait della nostra Giulia Murada out per infortunio, successo delle atlete di casa Fanny Meynet Cordonnier - Marie Pollet-Villard. Seconda piazza per Melenie Ploner - Giorgia Felicetti, con terza la belga Coralie Drion e la svizzera Florence Buchs.  Vittoria a sorpresa tra i Cadetti degli svizzeri Julien Ançay e Arno Lietha, su i francesi Arthur Blanc e Quetin Dulac. Terza piazza per Marco Cunaccia e Marco Daniele.

 

 

CLICCA QUI PER VEDERE LE FOTO!!

 

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE FINALI!!

 

 

 

 

INFORMATION IN FRANCAIS

Après deux étapes longues et éprouvantes, la traditionnelle journée du Grand Mont, avec son ambiance très festive, a redonné des forces aux compétiteurs ! Car la journée du samedi est toujours une étape mythique sur cette fabuleuse compétition de ski alpinisme,où grâce au public venu en masse, un doux vent de folie souffle sur la montagne... Plus de 3000 spectateurs sont venus encourager les coureurs, chacun à sa manière : cris, chants, accordéon, clarines, ola, etc... qui ont redonné du souffle et des jambes à tous lescompétiteurs, particulièrement nombreux aujourd'hui : les seniors, les cadets et lesjuniors de la Pierra Menta Jeunes, les équipes du Challenge Rhône-Alpes et les athlètes de la « Trace des Champions », il y avait du beau monde dans la montagne !
En ce qui concerne les Seniors, les vainqueurs de l'étape, chez les hommes comme chez les femmes, sont les seconds d'hier ! Les Arêchois William Bon Mardion et Xavier Gachetgagnent cette étape mythique (Arêches est en liesse !). Ils devancent les 2 équipes italiennes Damiano Lenzi / Matteo Eydallin et Michele Boscacci / Robert Antonioli. Cependant, le classement général ne change pas : Eydallin et Lenzi remportent la 30ePierra Menta, Bon Mardion et Gachet sont seconds, Boscacci et Robert Antoniolitroisièmes.
Chez les femmes, Axelle Mollaret (France) et Emelie Forsberg (Suède) prennent une belle revanche et gagnent devant Laetitia Roux (France) et Mireia Miro (Espagne). Les Suissesses Séverine Pont-Combe et Jennifer Fiechter sont troisièmes. Mais comme pour les hommes, le classement général est inchangé et le podium final de la 30e Pierra Menta est : 1) Roux/Miro, 2) Mollaret/ Forsberg, 3) Pont-Combe/ Fiechter.
Enfin, les Français remportent 2 des 4 podiums de la Pierra Menta Jeunes.
Cette année encore la Pierra Menta faisait partie d'une des étapes de la troisième édition du championnat international La Grande Course (qui réunit les plus prestigieuses courses de ski-alpinisme au monde). A noter également que cette année la Pierra Menta fait son entrée dans le circuit Coupe du Monde 2015.
 
Cette édition anniversaire des 30 ans, avec 9 500m de dénivelé positif et près de 90 kilomètres de course en un peu moins de 10 heures pour les meilleurs, a été un énorme succès tant pour son exigence physique et mentale que pour son ambiance unique, grâce à l'organisation et aux quelque 400 bénévoles qui se sont une fois de plus entièrement investis dans cette belle fête du ski-alpinisme. Et la météo, au beau fixe, a fait un beau cadeau d'anniversaire à la Pierra Menta 2015. Rendez-vous le 10 mars 2016 pour la 31e !

 

 


Commenti

Ancora una volta gli Alpini si vincono la Pierra menta. Ormai ho perso il conto delle loro vittorie in questo decennio.. 3? 4? Forse addirittura 5. Comunque tante!!!
Nulla da dire sulla vittoria, ma sono finite le Pierra in cui vi erano almeno 7/8 squadre in grado di vincere. Quest'anno a parte 2 o 3 squadre il livello era un po' così .... Ma come ormai in tutte le gare, mondiali compresi ......Di sicuro va detto che in altre discipline la bagarre per le prime posizioni è ben diversa... Si vede che a livello agonisto li ski alp è questo.... Comunque complimenti ai vincitori
Grande Pierra Menta, Grandi soddisfazioni, onori a tutte le squadre italiane.Complimenti a Marzio e Manuel BRAVI BRAVI GRANDI ATLETI!!!!!!!
Mi sa che ci sono pochi sport e pochi atleti che si sparano 4 giorni di gara uno in fila al altro, con tutti quei metri di dislivello e sviluppo...... Nell discesa si giocano i podi per millesimi da noi i podi si giocano con i minuti d altronde ci spariamo gare un po' più lunghe.....
Ma dai Robert Antonioli lascia perdere i commenti,un'atleta come te dovrebbe evitare di apparire e commentare...perdi solo punti,credimi,e non me ne volere....pensa che ci sono atleti di spessore più elevato del tuo(uno su tutti Kilian)e certamente più titolati di te che evitano di inserirsi in commenti e polemiche di sorta...comunque un saluto e complimenti per i tuoi successi.
con KJ non parlerei di atleta di "ben altro spessore" ma sicuramente di atleta "ad elevato impatto mediatico". Che sia un fuoriclasse è fuor di dubbio, ma - parere personale - mi sembra meno genuino di come voglia apparire: da' l'impressione di essere un prodotto confezionato dalla Salomon, come un paio di scarpe o una bella tutina. Ripeto: meno genuino, non meno pulito. Su questo mi auguro di non essere mai smentito. Per il discorso Pierra Menta: spesso chi parla non ha idea di cosa voglia dire prepararsi ed affrontare 10.000m di dislivello (tecnici, non stile notturna) in 4 giorni. E' una bella prova, sia per chi come Robert & C. è davanti a battagliare per le primissime posizioni sia per chi deve lottare contro il tempo massimo. Parlare di meno ed allenarsi di più!
scusa lance ma ti rendi conto le assurdità che dici? ma hai mai visto Kilian dal vivo, ha mai seguito le imprese che fa ( sale di corsa e scende a salti dove molti usano spit e corde) .... È' quello che corre a piedi fino a novembre e poi mette due giorni gli ski alp e vince, quest'anno alla pierra si è tirato dietro il povero Marc altrimenti si sarebbe messo tutti (alpini compresi) nello zaino.... lance forse non hai capito non basta solo allenarsi (come pensi tu) ma devi avere anche qualcosa di tuo per stare in montagna.... Kilian vive la maggior parte della sua vita nel suo furgone in giro per le montagne e non in una caserma stipendiato ....Kilian vive la montagna non ci va solo per allenarsi (come credo tu e molti altri)....Kilian sa che cos'è la montagna, la vive.... Caro Lance mi sa che hai capito ben poco della montagna e dei sui valori.... Tu continua ad allenarti....
hai colto perfettamente nel segno: non basta solo allenarsi!!! ;) Hasta Luego
Io commento perché sono una persona come un altra e per lo meno mi firmo nome e cognome. Potrei sparare sentenze dx e sx firmandomi -diavolo cane- ma visto che quello che dico lo penso veramente mi firmo. Kilian è kilian io sono io. A furia di leggere commenti Su commenti che tirano in ballo il mio lavoro e ci fanno apparire come delle mezze seghe a me fan propio girare le scatole.... Quindi mi sfogo... Altrimenti commentate solo voi e sburelatevi
Robertaccio... io la penso come te
Pensiamo che la Pierra Menta si corre in 2 e per ben 4 giorni voglio vedere quanti sono in grado di finirla non di vincere

Aggiungi un commento

To prevent automated spam submissions leave this field empty.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.