Categoria: 

ISMF SKIMOUNTAINEERING WORLD CUP 2019 – BISCHOFSHOFEN (AUT)

Sottotitolo: 
Michele Boscacci e Axelle Mollaret vincono la prima Individual Race della stagione. Foto & Classifiche!!

20/1/2019
Tags: 
skimountaineering
Bischofshofen
coppa del mondo

In campo femminile la francese Axelle Mollaret come da prnostico. Tra i giovani bene Samantha Bertolina prima e Giovanni Rossi 2°...

Tantissima neve, discese velocissime, un circuito spettacolare, e le montagne austriache a fare da cornice a una giornata di sole sono stati gli ingredienti essenziali per la prima prova Individuale di Ismf Skimountaineering World Cup. Nella bella location austriaca di Bischofshofen le abbondanti precipitazioni di inizio stagione hanno costretto organizzatori e giudici al cosiddetto “piano B”, con un itinerario a circuito di forte impatto emozionale per il numeroso pubblico accorso ai piedi trampolino Paul Ausserleitner affrontato per ben due volte dai campioni dello skialp.
Pronti, via e la gara si è subito infiammata con gli uomini di punta subito determinati a riscrivere nuove gerarchie. Continui sorpassi e cambi di ritmo hanno sgranato il gruppo di testa formato da Boscacci, Marti, Antonioli, Nicolini, e Maguet. Al termine del primo giro un bagno di folla ha accolto il passaggio degli atleti sotto al trampolino dove hanno affrontato il tratto a piedi.

 

 

Michele Boscacci ha faticato non poco, nella prima parte di gara, per contenere uno scatenato Marti Werner. La svolta nella prima discesa. Boscacci rompe gli indugi e prende la testa della corsa che mantiene per tutto il resto della gara. Alla sue spalle lo svizzero Werner cerca di resistere al rientro di Robert Antonioli, ma al termine della penultima discesa l’azzurro “mette la freccia” e sorpassa l’atleta rossocrociato.

 

 

 

Boscacci chiude all’ombra del trampolino con il tempo di 1h26’14’’, mentre il compagno di squadra Antonioli accusa un ritardo di 24 secondi. Sul terzo gradino del podio sale Werner Marti con il tempo di 1h26’45’’. In quarta e quinta posizione si classificano rispettivamente Federico Nicolini e Nadir Maguet.

 

 

 

In campo femminile la francese Axelle Mollaret prende subito il comando della gara e con relativa tranquillità riesce a mantenere la prima posizione tagliando il traguardo con il tempo 1h14’30’’ davanti alla spagnola Claudia Galicia Cotrina e Marianne Fatton. In quarta posizione chiude Alba De Silvestro.

 

 

 

 

Nella categoria Under 23 vincono Samuel Equy e Giulia Murada.
Tra gli Junior vincono Aurélien Gay davanti a Giovanni Rossi e Patrick Perreten. Samantha Bertolina vince tra le ragazze, in seconda e terza posizione tagliano il traguardo Valeria Pasquazzo e Miruna-Kiruna-Maria Girbacea.

 

 

 

Sfruttando un suggestivo itinerario che aveva come base di partenza e arrivo il tempio sacro del salto con gli sci di Bischofshofen, gli atleti della categoria assoluta maschile avevano 1600m di dislivello diluito in 2 giri e 6 salite. Il tutto con ben 12 cambi d’assetto e due tratti a piedi sul trampolino che nella serata di venerdì aveva ospitato gara sprint. Il percorso donne e junior prevedeva un dislivello di 1100m con 6 salite, mentre le junior si sono sfidate su 700m di dislivello.

 

 

Messa in archivio la prima tappa austriaca il circuito di coppa del mondo tornerà a dare spettacolo il prossimo fine settimana con il consueto doppio appuntamento andorrano di Font Blanca. Qui sono previste gara vertical e individual in una location ancora una volta di forte appeal.

 

Clicca qui per le foto by Maurizio Torri!!!

 

Clicca qui per le classifiche!!

PODI:

Senior Men
1. Michele Boscacci (ITA)
2. Robert Antonioli (ITA)
3. Werner Marti (SUI)

Senior Women
1. Axelle Mollaret (FRA)
2. Claudia Galicia Cotrina (ESP)
3. Marianne Fatton (SUI)

Espoir Men
1. Samuel Equy (FRA)
2. Hans-Inge Klette (NOR)
3. Thibault Anselmet (FRA)

Espoir Women
1. Giulia Murada (ITA)
2. Mara Martini (ITA)
3. Arina Riatsch (SUI)

Junior Men
1. Aurélien Gay (SUI)
2. Giovanni Rossi (ITA)
3. Patrick Perreten (SUI)

Junior Women
1. Samantha Bertolina (ITA)
2. Valeria Pasquazzo (ITA)
3. Miruna-Maria Girbacea (ROU)

Aggiungi un commento